6 passi per rendere il vostro WordPress mobile-friendly

Il mondo è mobile. Nel 2015 si poteva ancora affermare che la direzione era quella, ma a due anni di distanza possiamo dire con certezza che il nostro “cellulare” sia praticamente diventato la nostra estensione.

Per questo, quando si realizza un sito, è fondamentale non trascurare l’elemento responsive, ovvero far sì che si adatti graficamente, in modo automatico, ad ogni dispositivo su cui viene visualizzato.

Google addirittura favorisce in termini di ranking i siti mobile -friendly, ma senza andare a disturbare il colosso, provate a pensare quando da canali diversi, come i social, accedete e leggete articoli condivisi.
Se la lettura è difficile il tasso di abbandono è alto e voi perdete visite (e magari ne fate guadagnare ad un vostro competitor).

Vediamo quindi quali sono i passi da seguire per rendere il vostro sito in WordPress mobile -friendly.

 

1. Scegliete il piano hosting giusto

Tutto inizia da qui, scegliere il servizio Web hosting WordPress giusto.
Tutte le modifiche che farete sul vostro sito saranno inutili se vi appoggiate ad un servizio lento e inaffidabile.
Ricordatevi che la scelta più economica nel tempo non paga. Prendetevi il vostro tempo e scegliete il piano hosting giusto tenendo sempre conto del binomio qualità/prezzo.

Se volete, potete iniziare la vostra ricerca cliccando qui.


2. Scegliete un tema WordPress
mobile-friendly

Il tema che sceglierete serve sia come base che come framework per il vostro sito.
Che caratteristiche deve avere il tema ideale? Essere veloce. La velocità è un fattore chiave per rendere un sito responsive, quindi un tema veloce e rapido di risposta è l’ideale.

Nella vostra ricerca vi consigliamo di valutare temi contrassegnati come “responsive layout”.


3. Personalizzate i contenuti

Strutturare i vostri contenuti perché siano mobile è fondamentale. Non basta la veste grafica, ciò che scrivete deve rispettare il “formato mobile”:
Quando si tratta di contenuti, cosa definisce il mobile-friendliness?

In generale i contenuti dovrebbero essere facilmente visualizzati su piccole schermate e dovrebbero essere finger-friendly – facili da navigare al tocco.

Ecco alcuni suggerimenti specifici per rendere i contenuti compatibili con i dispositivi mobili:

  • scegliete font dalle dimensioni più grandi, sono migliori rispetto quelle più piccole;
  • i pulsanti (call action) dovrebbero essere abbastanza grandi e isolati per poterli toccare facilmente con la punta delle dita, senza accidentalmente cliccare qualcos’altro;
  • non ammassateli, lasciate che ci sia un bel po’ di spazio vuoto;
  • utilizzate titoli brevi;
  • spezzate il testo e dividetelo in sottosezioni. Dovete scrivere poco e dire molto sostanzialmente;
  • posizionate le informazioni più importanti nella parte superiore. Dite subito quello che dovete dire, non c’è “suspance”.


4. Utilizzate con moderazione i plugin

WordPress è conosciuto per il grande quantitativo di plugin che mette a disposizione, per questo è facile trovare molti siti che sembrano delle collezioni da quanti ne hanno inseriti. Tuttavia è sconsigliabile installare o mantenere attivi plugin che non sono necessari, a risentirne sarebbero poi le prestazioni del sito che rallenterebbe notevolmente.

Quindi utilizzate pochi plugin e assicuratevi che siano sempre aggiornati con le versioni più recenti.


5. Ottimizzate le immagini

Le immagini sono una componente importante del tuo sito web, ma possono rallentare significativamente il tempo di caricamento del sito, rendendolo meno mobile.

Potete contrastare questo problema utilizzando plugin specifici che ottimizzano il caricamento delle immagini, come WP Smush.itEWWW Image Optimizer.


6. Fate un Test

Una volta istallato il nuovo tema e aver fatto tutte le modifiche che vi abbiamo consigliato, valutate il risultato utilizzando un tool per visualizzare il vostro sito in versione mobile.

Ce ne sono a disposizione molti e gratuiti, qui potete trovarne 15 fra cui scegliere.

Riadattare il proprio sito rispettando tutti i 6 punti è un lavoraccio, non bisogna negarlo.
Per questo, per aiutarti a non cambiare idea ti ricordiamo i 6 benefici di un sito responsive:

  1. Migliora l’esperienza degli utenti
  2. Migliora il posizionamento sui motori di ricerca
  3. Riduce i tempi di caricamento
  4. Porta a sessioni più lunghe (il tempo in cui un utente rimane sul sito aumenta)
  5. Più conversioni e vendite
  6. E’ un vantaggio rispetto agli altri competitor

 

By |26/06/2017 - 15:09|0 Comments

Lascia un Commento