Quando giunge l’ora di creare il vostro sito, certo non mancano le opzioni fra cui scegliere. Anzi, ce ne sono così tante da portarvi fuori strada e rendere la vostra prima esperienza sul web più un calvario che una stimolante scoperta.

Anzitutto è difficile eliminare dalla mente tutti i messaggi di marketing sulla piattaforma perfetta per il vostro sito e focalizzare gli elementi di cui avete veramente bisogno.

first_site_WordpressPer fortuna esiste una piattaforma che in materia di chiarezza raramente viene eguagliata. Ci riferiamo a WordPress, il CMS open source perfetto per neofiti o per chi non detiene un vero e proprio know-how tecnico in materia di programmazione.

Non c’è da vergognarsene, anzi! Le statistiche ci dicono come si stia diffondendo sempre di più l’utilizzo del web per ricercare soluzioni, aziende, pareri. E’ il primo luogo che si va a consultare quando si vuole conoscere il menù di un ristorante, gli orari di apertura di un ufficio, i prodotti di un’azienda o i suoi contatti.

Quindi se avete deciso di portare la vostra azienda sul web e state leggendo questo articolo, siete decisamente sulla buona strada per assicurarvi un business duraturo.

WordPress ha visto la sua nascita come semplice software per blog, ma ora viene utilizzato per costruire qualsiasi tipo di portale, anche ecommerce e vanta una community enorme ed estesa.

Se infatti riscontrate problematiche o errori nell’utilizzo di questo applicativo, sono numerosissimi i blog dove richiedere aiuto e consigli.

Vediamo ora i 7 motivi per cui vi consigliamo di scegliere WordPress.

  1. Backend facile da utilizzare

    Molto intuitivo, è rimasto invariato per molti anni quindi ci sono moltissimi tutorial online da seguire per il suo utilizzo.
    Non richiede alcuna conoscenza di codice per personalizzare il tema scelto, nonché implementare molte funzioni aggiuntive.

  1. E’ veloce da conoscere e da imparare

    Quando si decide di creare un sito, la prima cosa che si sceglie è il tema.
    WordPress mette a disposizione moltissimi temi e tutti personalizzabili, basta seguire la documentazione che vi viene data per installarlo velocemente.
    Altre piattaforme mettono a disposizione guide su come installare e rendere funzionante un tema, ma molte richiedono una conoscenza tecnica. Per WordPress non è così.

  2. Offre una vasta gamma di temi fra cui scegliere

    Ci sono, letteralmente, migliaia di temi WordPress gratuiti e a pagamento da scaricare.

    Bisogna solo fare attenzione ai siti da cui si scaricano, altrimenti ci si espone al rischio di installarsi un virus, oltre che al tema. Vi consigliamo infatti il portale //themeforest.net/ se volete andare sul sicuro.
    I temi migliori sono i Premium e solitamente hanno un costo inferiore ai $ 50.

  3.  Potete scegliere fra numerosi plugin

    I plugin servono per aggiungere numerose funzionalità al tema installato. Invece di farsene creare uno appositamente, rischiando un dispendio di risorse, si può scegliere quello che fa al caso vostro tra i plugin proposti da WordPress.
    Ve ne sono sia gratuiti che a pagamento. Anche qui vige la regola di verificare che la fonte da cui li scaricate sia affidabile, altrimenti è sicuro che il vostro sito verrà colpito da qualche attacco hacker.

  4. E’ presente una forte comunità di supporto

    Fin da quando è nato, WordPress ha potuto contare su una comunità di appassionati ed esperti che negli anni è cresciuta sempre di più.
    Per i temi Premium a pagamento vi è a disposizione un supporto dedicato, mentre  per quelli gratuiti vi è una base di utenti molto attiva.

    Se si continua ad incorrere in un problema è possibile che altri lo abbiano riscontrato e che quindi una soluzione esista già. Basta cercare su internet.

  5. Ottimizzato per la SEO

    Se ci si vuole mettere online, che lo si voglia o no, bisogna fare i conti con la SEO (Search Engine Optimization) perché il vostro sito possa comparire fra i primi posti quando un utente ricerca un servizio che fornite.

    Per fortuna la maggior parte dei temi WordPress sono stati creati tenendo conto del livello di rank, indicizzazione che si vuole ottenere.

    WordPress mette a disposizione anche degli spazi gratuiti su cui creare il vostro sito. Considerateli una palestra per prender mano con questo CMS, ma non confidate sia la soluzione ideale per la vostra attività, in quanto per quelle soluzioni non è prevista indicizzazione.

  6. Adatto per chi non può investire molto

    Essendo un applicativo open source, quindi libero, a disposizione di tutti, non richiede alcuna spesa per il suo acquisto o manutenzione. L’unica spesa che dovrete sostenere è quella del nome a dominio e dello spazio web che dovrete acquistare.

Tenete bene a mente che è proprio la disponibilità di questo applicativo ciò che lo espone spesso ad attacchi, quindi è fondamentale che mettiate in atto le buone pratiche di comportamento quando vi affidate a WordPress.

Non dovete spaventarvi, sono molto semplici.
Aggiornatelo sempre quando possibile. WordPress stesso vi avvisa quando vi e adisposizione un nuovo aggiornamento.
Modificate spesso la password di accesso al backend e non tenetela memorizzata sul pc dove lavorate.

Installate un antivirus anche sul vostro computer e state attendi alle fonti da cui scaricate temi e plugin.

Per sentirvi ancora più sicuri, optate per piani hosting che sono dotati di un antivirus e che mettono a disposizione sistemi per limitare e prevenire eventuali attacchi hacker, come il nostro File Protection e la Scansione Antivirus.

E ora, buon lavoro!