In linea con i decreti varati per la riforma del Fisco in materia di fatturazione elettronica, il Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha dichiarato che nel 2017 quest’ultima verrà introdotta anche per le PMI e aziende italiane.

ScontrinoIl provvedimento ora in vigore solo per la pubblica amministrazione, dal 1° gennaio 2017 permetterà l’invio degli incassi al fisco anche via web, rendendo così più veloci i rimborsi IVA e facendo godere di “nuove e semplificate modalità per i controlli fiscali” che “potranno essere effettuati, anche ‘da remoto’ evitando di ostacolare il normale svolgimento delle attività”.

Per agevolare l’invio telematico delle fatture emesse all’Agenzia delle Entrate, il Fisco “renderà disponibile gratuitamente, dal 1° luglio 2016, il servizio base per la predisposizione del file contenente i dati della fattura e il suo invio”.

Quindi chiunque sia titolare di un’attività o ecommerce B2B ha tutto il tempo per predisporre l’infrastruttura tecnologica per usufruire di questa nuova possibilità, che rimane comunque facoltativa, non obbligatoria.

Lo scontrino avrà solo valore amministrativo e non più tributario, mentre resta l’obbligo di emettere fattura su richiesta del cliente come garanzia del bene acquistato.