In queste ore sono milioni i siti WordPress che vengono presi di mira dall’attacco hacking, nel tentativo di individuare le password e ottenere l’accesso agli account.

Wordpress-sites-under-attack-by-brute-force-botnet1-580x412Migliaia di pc stanno tentando di accedere ai siti WordPress con username “admin”, quello comune impostato in fase di installazione e con più di mille password comunemente utilizzate dagli utenti.
Nella maggior parte delle volte questo sistema funziona e si riescono a infettare i blog senza che gli amministratori di sistema e i proprietari se ne accorgano.

Anche CloudFlare, la nota compagnia americana che si occupa di proteggere anche dai potenziali attacchi sui siti coperti dal suo network, dichiara che HostGator ha registrato più di 90.000 IP che cercavano di accedere ai WordPress dei suoi clienti, un bruteforce di dimensioni notevoli!

Per mantenere la sicurezza nei vostri siti vi consigliamo di:

  • cambiare la password di accesso all’area di amministrazione, evitando password troppo semplici
  • cambiare il nome utente utilizzato per il login, differenziandolo dal classico “admin”.
  • rilassarvi perché, grazie alla piattaforma Shellrent appositamente configurata per WordPress, non c’è attacco che possa reggere!