Finalmente anche Microsoft ha aggiunto una delle più importanti (se non la più importante) “features” ad Outlook: il supporto IMAP!
logo-outlook

L’azienda ha inoltre implementato OAuth, che dovrebbe aprire la porta agli sviluppatori che cercano di costruire su Outlook, permettendo a questi di realizzare client di terze parti e servizi che possano tornare utili all’utente.

Alcuni dei primi servizi che hanno sfruttato l’ingesso di IMAP in Outlook sono stati: TripIt, Sift, Slice, motley*bunch, Unroll.me, OtherInbox e Context.IO.

Nel prossimo futuro questi servizi rilasceranno aggiornamenti per le proprie applicazioni, che potranno così essere integrate con il servizio di posta elettronica.