Da oggi il nuovo leitmotiv sarà: “mai più dimenticarsi l’indirizzo di posta dell’ Admin-C!”.

Infatti, proprio per prevenire i casi di contatti falsi che finora sono stati inseriti nelle registrazioni dei nomi a dominio con estensioni .net, .com, .org, .info, .biz, il registro ha deciso di adottare una politica più severa introducendo un nuovo processo di verifica del Registrante.

icannlogo

In cosa consiste questo processo di verifica?

Qualunque operazione di registrazione o trasferimento dominio, oppure di modifica contatto (ove coinvolga il nome, cognome o l’email) genera l’invio di un’email all’indirizzo dell’Admin-C (contatto amministrativo del dominio) per la sua convalida.
Il “Registrant”, ovvero il privato o la società che sta registrando il dominio, il suo proprietario per intenderci, avrà 15 giorni di tempo durante i quali dovrà fornire una risposta affermativa a un’email che OpenSRS gli invierà all’ indirizzo Admin-C.

Cosa chiede l’email del Registro?

OpenSRS vi richiederà di confermare 3 cose: nome, cognome, indirizzo email.

Cliccando sul link contenuto nell’email, verrete reindirizzati a una pagina che mostra email e nome utilizzato per registrare il dominio.
L’email di validazione prevede anche un link ai termini e alle condizioni di registrazione del dominio e una casella da spuntare per aderirvi.

Ecco un esempio di email:

Mail2

verifica_admin-c

 

In quali casi si attiva questo processo di validazione?

Quando acquistate, trasferite un dominio o aggiornate i dati del Whois.
In tutti i suddetti casi, OpenSRS prima fa una verifica per vedere se per quella combinazione di dati (nome, cognome, email) già esiste un record precedentemente validato. Se trova questa corrispondenza, il dominio sarà considerato validato e non vi verranno richieste operazioni ulteriori. Se no, vi verrà richiesto di validare i dati.

Cosa succede se non si valida entro i 15 giorni?

In tal caso il Registro provvederà a sospendere il dominio inserendolo nello status “Client Hold”: il dominio rimarrà registrato ma tutti i servizi ad esso collegato (es. dns, www, posta, etc) smetteranno di funzionare.

E per tutti i domini registrati prima di Gennaio 2014?

I domini registrati prima di Gennaio possono essere contattati a campione per effettuare la procedura, ma a parte questo ICANN per ora non prevede di adeguare alla validazione i domini registrati con la precedente modalità.

In tutta questa procedura ciò che è veramente IMPORTANTE è assicurarsi sempre che l’Admin Email sia una mail valida e funzionante, così da ricevere sempre qualsiasi tipo di notifica!