Il 14 marzo si celebra in tutto il mondo il Pi Day, la giornata mondiale dedicata al Pi Greco scoperto da Archimede. Che il Pi Greco sia speciale è chiaro: non tutte le costanti matematiche hanno la fortuna di avere una giornata dedicata.

La ricorrenza viene introdotta nel 1988 ma ufficialmente riconosciuta nel 2009 con la Risoluzione H.RES.224 e dal 2017 celebrata anche in Italia: l’occasione è anche quella di avvicinare i giovani allo studio della matematica e della scienza.

Come mai questa data?

Nel sistema di annotazione americana la data si scrive nel formato mm/dd. quindi il 14 marzo diventa 3/14, ottenendo il numero 3,14: proprio come le prime cifre del Pi Greco.

3,14 è solo l’inizio ma i decimali che compongono questa famosissima costaste matematica sono infiniti.

Nella geometria piana, il Pi Greco, conosciuto con il simbolo Π, rappresenta il rapporto tra la lunghezza della circonferenza del cerchio e il suo diametro; alternativamente, come l’area di un cerchio di raggio 1.

Nella matematica e nella fisica il Pi Greco si trova ovunque: in equazioni e teoremi fondamentali, nei moti ondosi, nel movimento dei pianeti e anche nei modelli economici.

pi greco

Curiosità sul Π

Attorno al Pi Greco ruotano molte curiosità. Eccone qualcuna:

  • Albert Einstein è nato proprio il 14 marzo 1879, quindi 3/14: un caso del destino che lega uno dei più grandi fisici mai esistiti ad una delle più famose formule.
  • Un altro scienziato di spicco, Stephen Hawking, è legato a questo numero: la sua morte è avvenuta il 14 marzo 2018.
  • Il famosissimo simbolo, , è stato introdotto solo circa 250 anni fa dal matematico William Jones.
  • Per essere precisi nel festeggiare questa ricorrenza, bisognerebbe aspettare le ore 1:59 pomeridiane per racchiudere le prime cinque cifre decimali: 3,14159.
  • Prima di essere stato approssimato da Archimede, sia i babilonesi che gli egizi ne avevano stimato il valore, molto vicino a quello reale.
  • Alla NASA bastano le prime 15 cifre del Pi Greco per i suoi calcoli di navigazione interplanetaria.
  • Una tradizione culinaria è quella di sfornare torte a forma di cerchi perfetti per l’assonanza tra Pi e Pie (torta).

E tu conosci qualche altra curiosità sul Pi Greco?