Il 2 maggio è la giornata mondiale dei blogger, i web writer che da più di 10 anni hanno rivoluzionato il concetto di comunicazione, con la possibilità di raggiungere milioni di persone con un click: lettori che possono commentare, suggerire e discutere dei vari argomenti pubblicati, creando una vera e propria community online.

È stata istituita nel 2010, nelle Filippine, dal movimento World Bloggers Day che ha deciso di creare una giornata dedicata a chi scrive per passione o per lavoro.

Ma facciamo un breve salto indietro nel tempo, era il 1997 quando Dane Winer realizzava il software per aprire un blog e, dopo solo qualche mese, John Barger si accingeva ad aprire il primo blog personale per parlare della sua passione per la caccia.

I blog sono questo e molto altro: uno spazio libero e personale per raccontare la propria passione, ma anche uno strumento d’informazione libero e indipendente grazie a cui far sentire la propria voce, tutelando la libertà di espressione.

Anche noi in Shellrent abbiamo un blog che utilizziamo per offrire informazioni e consigli relativi al mondo IT e marketing digitale, rubriche leggere e stimolanti come consigli di lettura, per spiegare al meglio il funzionamento dei nostri servizi e per raccontarci di più in quanto persone.

Storie italiane di successo

Il primo caso che vogliamo segnalarvi è il blog di Salvatore Aranzulla che con i suoi tutorial e guide in ambito tecnologico e informatico aiuta più di 500.000 persone ogni giorno. Nel 2017 Aranzulla ha raccontato la sua storia in occasione di Vis-à-Vision, terza edizione di TEDxVicenza di cui noi siamo partner fin dal primo anno di attività (2015).
Oggi Aranzulla.it è il sito Internet più visitato in Italia nel segmento “Computer and Consumer Electronics News” con una quota di mercato del 39%.

O ancora, il blog di giornalismo e informazione di Luca De Biase, Human Safari di Nicolò Balini per il settore travel e il blog di Riccardo Scandellari, Skande, per il digital marketing.

Se vuoi scoprire altri blog sul digital marketing leggi il nostro articolo: 8 blog da seguire sul digital marketing nel 2020.

Nel settore moda non possiamo non citare The Blonde Salad di Chiara Ferragni, che oggi è l’influencer più famosa al mondo e il suo caso è diventato oggetto di studio alla Harvard Business School.

Il blog come strumento di tutela della libertà di espressione

Il blog si è rivelato uno strumento centrale per le persone che hanno deciso di dire la loro opinione su fatti politici e sociali, denunciando violenze e difendendo la libertà di espressione.

Ricordiamo Omid Reza Mir Sayafi, morto nel 2009 per aver offeso l’Islam nel suo blog; Edinaldo Filgueira, morto per aver denunciato l’operato del governo locale brasiliano; Aleksej Navalny, il blogger russo oppositore di Putin; la rete internazionale di Global Voices, una comunità internazionale di blogger, giornalisti, traduttori e attivisti dei diritti umani.

Questi sono solo alcuni dei blogger che si sono schierati apertamente contro la violenza e i fondamentalismi, trovando nel blog la voce per promuovere la libera informazione e i diritti umani. Pensiamo, ad esempio, alla tutela dei diritti delle donne: un blog di spicco è La Voce delle Donne.

Noi crediamo che la potenza comunicativa del blog non perderà la sua importanza cruciale in quanto mezzo di espressione, sia per quanto riguarda le aziende che vogliono fornire una maggiore completezza informativa per i loro clienti potenziali ed effettivi, sia per gli utenti che vogliono comunicare con gli altri liberando la loro vena creativa.