User experience: l’importanza di avere un sito web veloce

By |26/07/2018 - 8:00|News|0 Comments

La velocità di caricamento è una delle caratteristiche fondamentali per un sito che punta ad avere un alto traffico, in quanto incide direttamente sulla user experience.

Un sito veloce genera un tempo di permanenza del visitatore maggiore, permettendo ad esso di conoscere il brand dell’azienda e i servizi che questa offre. Ciò si tradurrà in un aumento di richieste di contatto e, probabilmente, in un incremento delle vendite.

Cosa comporta avere un sito lento?

Un sito le cui pagine impiegano parecchio tempo a caricarsi (già 5 secondi possono essere tanti!), genera uno stato di frustrazione nel visitatore che potrebbe decidere di abbandonare la sessione di navigazione dopo pochi secondi.

Le persone odiano aspettare, soprattutto online. Il web ha velocizzato i processi di reperimento delle informazioni e non siamo più predisposti all’attesa. Un tempo si andava in biblioteca per le ricerche, o si apriva l’enciclopedia di casa. Ora è sufficiente effettuare una query (interrogazione di un database) su Google attraverso il nostro smartphone per avere una risposta istantanea, in qualsiasi momento, ovunque ci troviamo.

Quante volte ci è capitato di effettuare una ricerca per reperire delle informazioni dopo aver riscontrato un problema, o per sanare un’improvvisa curiosità, trovandoci a navigare fra siti che non conosciamo. In quel momento abbiamo un inconscio bisogno di ottenere risposta quanto prima. Di conseguenza, se il sito carica lentamente, lo abbandoniamo e passiamo al risultato successivo (magari proprio il sito della concorrenza).

Per i siti web diventa quindi fondamentale non solo creare ottimi testi e utilizzare in modo corretto le parole chiave, in grado di posizionarli sulla parte alta della SERP (la pagina dei risultati dei motori di ricerca), ma soprattutto avere tempi di caricamento rapidi che non permettano al visitatore di “sfuggire” ancor prima di visualizzare il contenuto.

Se hai un e-commerce non sottovalutare la velocità

Tempo di risposta e tasso di abbandono sono due valori che influenzano in modo chiave il traffico di un sito. Se una pagina supera i 4 secondi per caricarsi, il tasso di abbandono aumenta del 25% e sale fino al 50% ai 10 secondi di attesa. Ciò vale ancor più per gli e-commerce, dove la velocità impatta direttamente sulle vendite, in quanto chi compra online lo fa soprattutto per l’immediatezza dell’acquisto.

Un e-commerce lento irrita l’utente e rischia di non fargli ultimare l’acquisto, lasciando i prodotti sul carrello. Le conseguenze possono essere, in prima istanza, la diminuzione del volume delle vendite e dei clienti, mentre, nel lungo periodo, cicli di vita degli stessi più brevi, minor fidelizzazione all’azienda, dapprima sul web, col rischio che in seguito avvenga anche “offline”.

Gestire e ottimizzare un sito web non è semplice e sono necessarie molte risorse, ma ricordiamoci che il sito concorre a generare l’immagine digitale dell’azienda, è la sua vetrina, mentre per gli e-commerce è addirittura il luogo in cui fare business. Ormai gli ambienti reale e digitale si stanno sovrapponendo, sono l’uno il continuum dell’altro, per questo motivo occorre rendere il sito un luogo accessibile e di agevole fruizione, proprio come lo spazio fisico reale.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.