Testa l’usabilità del tuo sito

Sicuro, il tuo sito è bellissimo, ma fa il suo lavoro quando deve convertire gli utenti in affezionati visitatori?
Se non sei sicuro che il tuo sito  funzioni come dovrebbe, prova a constatarlo seguendo questi quattro punti.

tooltips

Step 1: Accesibilità

Il primo passo da cui iniziare per testare l’usabilità del tuo sito e constatare se i visitatori sono capaci o meno di accedervi! Prova a porti queste domande:

Il tuo sito è visibile da diversi Browser?
Quello che risulta visibile su Chrome potrebbe non esserlo su Explorer e quello che potrebbe sembrare bello sul tuo desktop probabilmente renderà in modo pessimo su un dispositivo mobile.
Controlla il tuo sito web su diversi browser contemporaneamente, utilizzando strumenti di test di compatibilità cross-browser come BrowserShots (http://browsershots.org/).

Ha tempi di caricamento ragionevoli?
Tempi di caricamento lenti possono essere frustranti sia per gli utenti che per i motori di ricerca.
Assicurati che la velocità del sito sia up-to-par (o cerca di ottenere suggerimenti per come fare a migliorare i tempi di caricamento) utilizzando gratuitamente Page Speed, un servizio di Google Insights (https://developers.google.com/speed/pagespeed/insights).

Possono i motori di ricerca indicizzare i contenuti?
Un sacco di elementi differenti sono in grado di interferire con l’indicizzazione dei motori di ricerca, che possono impedire al tuo sito di ricevere tutto il traffico che un naturale motore di ricerca dovrebbe consentire. Inserisci l’indirizzo del tuo sito web su WebConf Search Engine Spider Simulator (//www.webconfs.com/search-engine-spider-simulator.php). Se non vedi i contenuti apparire come testo, significa che qualcosa nel codice del tuo sito ne sta impedendo una corretta indicizzazione e deve essere risolto.

Step 2: Branding Identity
Un altro componente chiave del funzionamento di un sito web è la sua capacità di distinguersi da altri siti. Ecco cosa è necessario sapere:

Il tuo sito è in grado di superare il “test dei 5 secondi”?
Utilizzando strumenti come FiveSecondTest (//www.fivesecondtest.com/), puoi determinare se gli elementi più importanti della tua azienda sono opportunamente evidenziati attraverso il design del tuo sito.
In caso contrario sarebbe meglio apportare le dovute modifiche ed eseguire test futuri, fino a che i visitatori arrivino direttamente al contenuto principale.

Il vostro brand è distinguibile ed identificabile?
L’importanza della qualità visiva di un sito non può essere sottovalutata. Utilizza i principi della psicologia del colore e il processo di split test per garantire che l’estetica visiva del tuo sito web non vada in conflitto con l’identità o il posizionamento del vostro brand.

 

Step 3: Navigazione
Oltre alla struttura del sito è importante anche che gli utenti che lo visitano riescano a reperire con facilità le informazioni. Controlla la navigazione prima che distrugga l’usabilità del tuo sito.

I principali elementi di navigazione sono visibili?
Quando si tratta di navigazione, non far si che i tuoi visitatori debbano indovinare dove reperire le informazioni utili.
Chiedi ad amici, familiari e ad altri contatti se sono in grado di identificare immediatamente i principali elementi di navigazione del tuo sito. Se non riescono significa che nemmeno i tuoi visitatori ci riusciranno.
Dunque una riprogettazione è d’ordine.

I link hanno uno stile chiaro e coerente?
Al di là delle principali barre di navigazione, i collegamenti interni ed esterni aiutano i lettori a muoversi attraverso il tuo sito e a trovare il contenuto che stanno cercando. Metti in chiaro come dovrebbero procedere, utilizzando un insieme coerente di colori e caratteri per identificare i diversi link.

I visitatori possono identificare velocemente le pagine più importanti del tuo sito?
Gli utenti del sito hanno notoriamente tempi di attenzione brevi. Se non riescono a trovare ciò che stanno cercando sul sito in pochi istanti, andranno a cercare altrove le informazioni che gli servono… sul sito dei vostri concorrenti ad esempio.
Creare pagine e pezzi chiave del contenuto e renderli immediatamente evidenti attraverso il design del tuo sito, è il miglior modo per eliminare questo pericolo.

Step 4: Contenuto
Una volta che hai aiutato i tuoi utenti a muoversi velocemente fra i contenuti del sito, inizia a renderli il più possibile accessibili e fruibili.

I contenuti sono facilmente digeribili?
Grandi blocchi di testo sono pesanti e noiosi! Rompi i contenuti utilizzando titoli, sottotitoli, elenchi e testo in grassetto.
Renderanno più agevole la lettura del tutto.

Le informazioni più importanti sono messe bene in evidenza?
Non nascondere informazioni importanti sotto la piega (cioè al di sotto del punto in cui un l’utente deve scorrere la finestra del browser per saperne di più). In questo modo frustri gli utenti, e li porti a rimbalzare inutilmente da una pagina all’altra.

Utilizzi pratiche SEO per l’ottimizzazione dei contenuti?
Il SEO  può essere utilizzato  in modo appropriato a vantaggio sia degli gli utenti che dei motori di ricerca.
Far uso dei meta tag, parole chiave e link interni secondo le migliori pratiche SEO, ti può far ottenere ottimi risultati.

Anche se il pensiero di dover tener d’occhio tutti questi elementi  può sembrare eccessivo, non farti condizionare e metti in pratica tutte le azioni necessarie per migliorare l’usabilità del tuo sito.

Affrontare volta per volta i singoli elementi ti porterà ad adottare spontaneamente delle pratiche di miglioramento che nel corso del tempo si tradurranno in un sito sempre più performante!