Come valutare il successo del proprio sito web!

Tutti i siti sono diversi.
Per questo i punti di successo di un sito web specifico possono non essere tali per altri siti.
Per misurare il successo del proprio sito, è necessario prima definire i “goal” che volete raggiungere, i vostri obiettivi (più vendite, più traffico, più condivisioni, etc) e valutare se il vostro portale rispetta veramente i parametri necessari per ottenere il risultato desiderato.

Non lasciate nulla al caso. Seguendo questa scaletta riuscirete in poco tempo a capire come modificare/sviluppare il vostro sito perché possa farvi ottenere i risultati desiderati.

Fissate i Goal e assicuratevi di impostare obiettivi S.M.A.R.T. in linea con i vostri scopi:

Specifico: chi, cosa, dove, come, quando e perché?
Misurabile: un obiettivo serio contiene sempre delle cifre (voglio arrivare a 70 ordini al giorno, voglio generare 5.000 visite a settimana, etc).
Accessibile: il vostro obiettivo deve rappresentare una sfida, non essere irreale.
Rilevante: l’obiettivo che vi state ponendo è in linea con i vostri obiettivi di business? Attenti a non prendere direzioni diverse.
Time – bound: datevi un tempo, due settimane, 1 mese, 1 anno? Bisogna avere sempre una scadenza fissata per misurare l’efficacia delle azioni che andrete ad intraprendere.

Un esempio?
Diciamo che siete un’azienda che vende scarpe. Il vostro obiettivo è vendere scarpe. Potete utilizzare il sito per aumentare le vendite sfruttando il commercio online. Volete che il vostro sito venda 500 paia di scarpe al mese (misurabile e vincolato in un periodo di tempo definito), almeno 400 in più rispetto a quelle che avete venduto il mese scorso (obiettivo impegnativo, ma realistico). Come farete a misurare il vostro successo?

Come detto la definizione di “sito web di successo” varia da azienda ad azienda, a seconda degli obiettivi che ci si prefigge. Ciò che invece non varia sono gli strumenti con cui si misura tale successo (un esempio è Analytics). I fattori che si misurano con strumenti di analisi, sono chiamati metriche.

Tutte le metriche rientrano in quattro categorie: i consumi, la condivisione, lead generation (un insieme di azioni di marketing volte all’acquisizione e generazione di una lista di contatti clienti realmente interessati a ciò che offrite), e le vendite.

Tenete d’occhio queste 4 metriche chiave per avere una buona idea delle prestazioni del vostro sito web.

Vediamole sinteticamente:

Metriche di consumo
Il consumo si riferisce al contenuto che i visitatori vedono e “consumano” quando si visita il vostro sito web.
Alcuni esempi sono:

Il numero delle pagine visitate. Vi dà un’idea di quali pagine del vostro sito sono state le più consultate, quindi quali sono i contenuti verso cui gli utenti provano più interesse. Questo può darvi diversi spunti. Se avete un blog, ad esempio, vuol dire che gli utenti leggono molto più volentieri articoli su quel tema.
Se avete un ecommerce significa che i visitatori sono più interessati a quell’articolo che ad altri, quindi potreste proporre articoli simili in quella stessa pagina.

Il numero di visualizzazioni di un video. È possibile misurare queste metriche utilizzando YouTube Insights, o il suo equivalente, se si utilizza un altro video host.

Il numero di download. Se diversi utenti hanno scaricato un file audio, video o un documento, vuol dire che lo hanno trovato utile ed interessante. Buon motivo per produrne altri sullo stesso stampo e chiederne la condivisione o l’iscrizione alla vostra newsletter per poter poi contattare chi ha usufruito del vostro materiale e che potrebbe diventare vostro cliente.

Le metriche di consumo sono importanti perché vi aiutano a capire come il contenuto viene visualizzato.

Metriche Lead Generation
Questo tipo di metrica è un osso duro per le aziende, soprattutto per chi lavora nel B2B.
L’obiettivo è fornire contenuti ricchi e interessanti, in modo da spostare i visitatori del sito verso il vostro “Contattaci”, trasformandoli da spettatori passivi a seguaci attivi e fedeli (e clienti).

Un esempio è il tasso di conversione. Quanti utenti visitano il tuo sito e poi si inscrivono o acquistano? Quanti invece abbandonano? E soprattutto in che punto abbandonano?

Metriche di vendita
Se utilizzate il sito web per vendere prodotti e servizi, allora questo parametro è in assoluto il più importante.Il monitoraggio delle vendite di solito comporta l’analisi dei dati all’interno del sistema di CRM che utilizzate per il vostro business e per salvare i dati dei vostri clienti. Al fine di monitorare in modo efficace le metriche di vendita, è necessario includere componenti tracciabili sul vostro sito web (come un call-to-action a una pagina di destinazione del prodotto). In questo modo sarete in grado di monitorare quali contenuti sul vostro portale web portano effettivamente i visitatori ad acquistare i vostri prodotti o servizi.

By |24/03/2017 - 15:41|0 Comments

Lascia un Commento