Il file Htaccess

In questa piccola guida vi spiegheremo cos’è il file .htaccess, i requisiti necessari per corretto funzionamento di esso, e  ovviamente come crearlo.

Cos’è il file .htaccess?

Il file .htaccess è un file di testo in formato ASCII che detta istruzioni al webserver Apache. Stabilizza delle regole che valgono per la directory, e sottodirectory, in cui è inserito.

Requisiti del server

Il file .htaccess funziona su sistemi Linux o Windows aventi un webserver Apache. Per poter compiere alcune operazioni occorre che, determinati moduli di apache, ad esempio mod_rewrite, siano attivi, o che si abbiano i permessi per poterli attivare direttamente dal file.

Creare il file .htaccess

Per chi non gestisce abitualmente un Web server, e quindi non ha confidenza  con questo strumento, è disponibile un servizio veramente pratico chiamato .htaccess redirect. Questo tool permette di generare il codice da scrivere all’interno di questo tipo di file attraverso un apposito modulo.

Con questa applicazione è possibile definire ogni caratteristica di un .htaccess e ogni istruzione che si desideri inserire all’interno, con lo scopo di redirezionare il traffico Internet su uno specifico sito Web.  Questo tool permette anche di definire pagine di errore,  bloccare l’hotlinking, bloccare utenti sulla base di indirizzi IP e molto altre funzioni.

Caricare il file file .htaccess sul server

Per caricare il file .htaccess sul server si puo’ utilizzare un normalissimo client ftp ( FileZilla, Leech Ftp, etc..) facendo attenzione ad abilitare l’opzione Visualizza file nascosti.
Il file va caricato nella root del sito (la cartella principale del sito). I permessi del file vanno settati per sicurezza a 640

Istruzioni del file .htaccess

Con il file .htaccess si possono creare pagine di errore personalizzate, effettuare il reindirizzamento di pagine utilizzando le regular expressions, creare limitazioni per l’accesso alle cartelle, creare indirizzi seo friendly e molto altro.

By |29/03/2012 - 20:08|0 Comments