Breaking News

PHP 7.4 ha raggiunto l’end of life

1 minuti lettura
php 7 end of life

Lunedì 28 novembre 2022, PHP 7.4 ha raggiunto l’end of life. Ciò significa che non riceverà più alcun supporto o aggiornamento.

Contestualmente alla fine del ciclo di vita della versione 7.4, termina il supporto a tutto il ramo PHP 7 utilizzato da circa il 60% di tutti i siti web scritti con questo linguaggio di programmazione.

Fonte: php.net
Verde: supporto attivo – Arancio: solo correzioni di sicurezza – Rosso: end of life

Il ciclo di vita di una versione PHP

PHP (acronimo di Hypertext Preprocessor) è un diffuso linguaggio di programmazione utilizzato per lo sviluppo di applicazioni e siti web. Ogni versione vanta un ciclo di vita di tre anni, che comprende due fasi prima dell’end of life:

  1. supporto attivo per i primi due anni dalla release della versione. In questa fase, vengono regolarmente effettuati aggiornamenti e rilasciate patch di sicurezza, solitamente con frequenza mensile.
  2. Supporto di sicurezza che copre il terzo anno di vita. In questo periodo, PHP fornisce patch per vulnerabilità critiche. Le correzioni di sicurezza, dunque, vengono effettuate solamente in caso di necessità.

Una volta terminata anche quest’ultima fase, la versione PHP in questione entra in End of Life (EOL) e non riceverà patch, correzioni di bug o altri aggiornamenti. Le prestazioni dei siti che utilizzano versioni PHP non più supportate risultano inferiori e si allarga la superficie di esposizione a vulnerabilità di sicurezza.

Cosa fare? Il consiglio della community di sviluppatori PHP è quello di passare a una versione più recente, nella fattispecie alle versioni 8.1, 8.2 o 8.3.

Il ramo 8 di PHP introduce nuove funzionalità e miglioramenti delle prestazioni e della sicurezza. Tuttavia, spesso questi passaggi richiedono una certa pianificazione per verificare che la versione di destinazione garantisca la giusta compatibilità con il progetto web.

In qualità di hosting provider, cerchiamo di garantire massime performance e sicurezza effettuando regolari aggiornamenti lato client e server. Questi coinvolgono anche il linguaggio di programmazione PHP, supportato dai nostri Hosting Linux: mantenere la versione aggiornata include, come già evidenziato, benefici in fatto di prestazioni e sicurezza.

Avatar photo
429 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
Breaking News

Cybersecurity: NIS 2 punto di svolta?

2 minuti lettura
La Direttiva NIS 2, entrata in vigore il 17 gennaio 2023, segna un punto di svolta nell’approccio dell’Unione Europea alla sicurezza informatica….
Breaking News

CentOS 7 e CloudLinux 7 verso l'end of life: cosa significa?

1 minuti lettura
CentOS 7 e CloudLinux 7 raggiungeranno l’end of life (EOL) il 30 giugno 2024. Dopo questa data sarà possibile continuare a utilizzarli,…
Breaking News

La recente ondata di attacchi contro siti WordPress

2 minuti lettura
Negli ultimi giorni, diversi siti basati su WordPress e ospitati in varie regioni del mondo sono stati bersaglio di un gran numero…