Promo del mese: -75% su Hosting e VPS per gli iscritti alla newsletter!

Security First

Come verificare se un indirizzo IP va in blacklist e come rimuoverlo

3 minuti lettura
Come verificare se un indirizzo IP va in blacklist e come rimuoverlo

Se i messaggi di posta elettronica non raggiungono i destinatari, una delle prime ipotesi da prendere in considerazione è la possibilità che l’indirizzo IP sia stato aggiunto a una blacklist, il che potrebbe comportare seri problemi all’attività di email marketing.

Con centinaia di liste nere di spam esistenti, non è raro che mittenti, pur legittimi, vengano contrassegnati come spammer. Pertanto, come verificare se il proprio indirizzo IP sia stato bannato e messo in blacklist?

Cos’è la blacklist?

La blacklist fa riferimento a un registro utilizzato per identificare e distinguere i mittenti di messaggi indesiderati, al fine di discernere le comunicazioni legittime da quelle indesiderate, considerate spam, basandosi sui criteri di contenuto e origine delle email. Questo strumento è utilizzato per applicare restrizioni a coloro che sono inseriti in tale elenco.

L’utilizzo delle liste nere riveste un’importanza cruciale nell’ambito della gestione delle comunicazioni elettroniche, in quanto svolge un ruolo essenziale nel mitigare la diffusione di messaggi pubblicitari invadenti e tentativi di frode online che potrebbero altrimenti sovraccaricare la casella di posta elettronica dell’utente.

In pratica, ciascuna lista nera agisce come un filtro avanzato che, mediante sofisticate tecniche di valutazione, permette ai server di identificare e instradare i messaggi indesiderati, come lo spam, direttamente nella cartella della posta dedicata.

Quando un indirizzo IP può entrare in blacklist

Le blacklist sono generalmente efficaci nell’adempiere alla funzione prevista. Tuttavia, i sistemi d’indagine possono produrre, seppur raramente, qualche errore di valutazione e contrassegnare email inviate da utenti affidabili e legittimi come spam.  Ecco, di seguito, l’esposizione dei casi più comuni che possono condurre in blacklist un indirizzo IP.

Spam. Se un indirizzo IP invia una grande quantità di email indesiderate e gli utenti le etichettano come spam, può essere inserito in una blacklist per proteggere gli utenti dalla ricezione di tali messaggi.

Attività malevole. A fronte di un aumento improvviso del volume di posta inviata, potrebbe essere in corso un’attività di hacking, phishing o distribuzione di malware. In questo caso, l’indirizzo IP può essere segnalato e messo in blacklist.

Violazioni delle policy. Se un indirizzo IP viola le politiche di utilizzo di un servizio online o di un sito web, ad esempio effettuando tentativi di accesso non autorizzati, potrebbe essere punito con il blocco.

Attività sospette. Il monitoraggio di comportamenti sospetti, come connessioni multiple o invii di dati anomali, può portare all’inserimento di un indirizzo IP in una blacklist.

Ban IP condiviso. Quando si utilizza un servizio di hosting condiviso, anche l’indirizzo IP è in comune. Questo implica che se uno degli utenti con cui condividi lo stesso server dovesse impegnarsi in attività considerate sospette, potrebbe causare l’inserimento dell’indirizzo IP condiviso in una lista nera. Di conseguenza, ciò potrebbe avere un impatto negativo sulle tue comunicazioni via email e sulla loro affidabilità.

Come verificare se un indirizzo IP è in blacklist?

Se noti problematiche circa il recapito delle email, uno dei primi aspetti da verificare è il possibile ban dell’indirizzo IP: come capire, quindi, se sia stato inserito in blacklist?

Effettua un controllo consultando i registri online

Sono disponibili numerosi elenchi che possono essere consultati gratuitamente e consentono di verificare se il tuo indirizzo IP è in blacklist. Alcuni di questi strumenti consentono di inserire direttamente l’indirizzo IP da verificare, mentre altri offrono verifiche automatiche. Tra i servizi più noti compaiono: MXToolBox, Spamhaus, BarracudaCentral e MxToolbox.

Contatta il tuo provider

Il fornitore del tuo servizio ha accesso alle informazioni relative alla reputazione dell’indirizzo IP assegnato. Se sospetti che il tuo indirizzo IP sia in blacklist, contatta il tuo ISP per ottenere assistenza e informazioni più dettagliate.

Monitora la reputazione del tuo indirizzo IP

Effettuare una verifica periodica della reputazione del tuo indirizzo IP è utile per garantire una comunicazione online affidabile e per prevenire futuri inserimenti in blacklist. Utilizza servizi di monitoraggio o strumenti di gestione della reputazione IP per essere sempre al corrente della situazione.

Come rimuovere un indirizzo IP dalla blacklist

Se il tuo indirizzo IP è in blacklist, la prima linea d’azione sarebbe quella di contattare il gestore responsabile della lista e chiederne la rimozione.

Inoltre, a seconda dell’operatore, la tua rimozione dal servizio può essere immediata o richiedere passaggi aggiuntivi. Alcuni potrebbero richiedere di completare un processo di verifica, mentre altri di risolvere problemi specifici, come la rimozione di malware, prima di sbloccare l’IP.

È importante notare che essere inseriti in una blacklist può avere un impatto significativo sulla capacità di comunicazione online di un indirizzo IP, pertanto, è fondamentale adottare pratiche di rete responsabili e rispettare le politiche e le regole stabilite dai servizi online per evitare di finire in tali elenchi.

Avatar photo
410 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
Security First

Certificato SSL a pagamento o il gratuito Let’s Encrypt: quale scegliere

4 minuti lettura
Se gestisci un sito web o un e-commerce, la salvaguardia dei dati personali degli utenti rappresenta un fattore determinante. Per garantire la…
Security First

Cosa possono fare gli hacker dopo aver violato una casella email

3 minuti lettura
La posta elettronica è diventata un mezzo indispensabile in ambito professionale per la comunicazione rapida, la condivisione di documenti e la tracciabilità…
Security First

SSL: come capire se un sito web è sicuro

4 minuti lettura
La sicurezza in rete è sempre più importante, soprattutto alla luce dell’enorme quantità di dati sensibili che trasmettiamo online. Per questo motivo,…