Hai un dominio .IT? Ti regaliamo il .EU!

Security First

6 modi per proteggere la tua privacy su internet

2 minuti lettura
ISO27001 image
ISO27001 image

A fronte della continua evoluzione della regolamentazione relativa alla protezione dei dati sul web, rivedere i corretti comportamenti da adottare per garantire una navigazione sicura può essere molto utile.

Vi aiutiamo riportando sei best practice da tenere sempre presenti.

Se non sai cosa sia, eliminalo!

Le minacce sono in costante e continuo mutamento. Nel corso degli anni, i cyber criminali hanno raffinato sempre più gli attacchi phishing e scam, tramite cui è possibile ricavare informazioni riservate. Appare, dunque, essenziale riconoscere il pericolo: non aprire email che sembrano inusuali o inviate da utenti che non si conoscono o con oggetti insoliti.

La stessa cosa vale per gli allegati e per i link inseriti all’interno di email di dubbia provenienza. Combattete contro la curiosità ed eliminate tutto.

I criminali, in particolare, vogliono ingannare le potenziali vittime inviando comunicazioni solo apparentemente reali per indurle a divulgare informazioni sensibili, credenziali (password) e dati finanziari.

Cookies

Bloccare i cookie significa rendere più difficile ai siti web stabilire la vostra ultima visita e memorizzare le vostre preferenze. Non sempre bloccarli è conveniente, ma dal punto di vista della salvaguardia della privacy è un punto in più.

Secure Connection, Firewall e Antivirus

Usate sempre una connessione wireless protetta, evitando Wi-Fi pubblico, e i firewall: proteggono il vostro pc da traffico indesiderato. È inoltre importante mantenere aggiornato l’antivirus del vostro computer.

Password aggiornate e difficili

Forse per svogliatezza o per paura di dimenticarle, molti utenti scelgono password semplici. Nel 2022, la password più usata a livello globale è password; quanto all’Italia, quella più diffusa è 123456. Solo questo rende l’idea di quanto la scelta della credenziale di accesso sia condotta in modo superficiale.

Usare password con minimo 8 caratteri è una buona idea, meglio se composta con lettere, numeri e caratteri speciali. Anche cambiare password 3, 4 volte all’anno può essere una strategia efficace per proteggere le informazioni.

Aggiorna il sistema operativo

Gli aggiornamenti del sistema operativo includono nuove funzionalità, ma non solo. Anche in termini di sicurezza sono essenziali, perché prevedono la correzione di bug che potrebbero essere sfruttati dai malintenzionati. Ecco perché risulta importante verificare eventuali nuovi aggiornamenti ed eseguirli se disponibili.

Presta attenzione ai siti web non sicuri

La navigazione in siti web senza certificato SSL può essere pericolosa. Non a caso, anche Google segnala l’assenza del protocollo HTTPS con la dicitura “non sicuro” nella barra degli indirizzi.

L’applicazione del certificato SSL permette non solo la messa in sicurezza di comunicazioni tra client e server, ma altresì l’ottimizzazione del posizionamento sui motori di ricerca. Questi ultimi, infatti, tendono a prediligere i siti web che prevedono l’icona del lucchetto.

Avatar photo
411 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
Security First

Cybersecurity: l’importanza degli aggiornamenti

2 minuti lettura
La tutela dei sistemi informatici è, oggigiorno, una priorità per le aziende. Per tale ragione, è di vitale importanza intraprendere delle contromisure…
Security First

Botnet: come funziona una rete di dispositivi infettati da malware

3 minuti lettura
In un panorama interconnesso, si celano aspetti oscuri: le botnet. Queste reti di dispositivi connessi, orchestrati silenziosamente da cybercriminali, possono rappresentare una…
Security First

Sito Joomla: le migliori estensioni per la sicurezza

4 minuti lettura
Tra i content management system open source più popolari c’è sicuramente Joomla che, attualmente, detiene circa il 9% del market share dei CMS….