Scopri le offerte del Black Friday 70% OFF!link
Security First

Perché è utile usare l’autenticazione a due fattori

2 minuti lettura
Vantaggi autenticazione a due fattori

Utilizzare password solide è uno dei primi suggerimenti che diamo ai nostri clienti e che, in generale, ci sentiamo di consigliare a chiunque si approcci al mondo web e voglia gestire con sicurezza i propri account. Spesso viene sottovalutata l’importanza di una buona password, dimenticando che è proprio la chiave di accesso che consente agli hacker di appropriarsi di tutti i nostri dati.

I metodi di attacco sono sempre più avanzati e, per adattarsi al nuovo paradigma di cyber-security, è consigliato affiancare alla password anche metodi di accesso più sicuri come l’autenticazione a due fattori per portali delicati come sito web, home banking o registrar del tuo nome di dominio.

Come funziona l’autenticazione a due fattori

L’autenticazione a due fattori (2FA) è un ulteriore livello di sicurezza che agisce come una seconda password nel momento in cui si vuole effettuare l’accesso ad un sito web.

In questo modo, se un malintenzionato riesce ad ottenere il tuo username e password, sarà comunque impossibilitato ad accedere al tuo portale web a meno che non abbia accesso anche alle credenziali del tuo “secondo fattore”: cosa piuttosto rara!

Un esempio comune di 2FA che utilizzi quotidianamente è rappresentato dal codice OTP inviato dalla banca con un codice numerico che serve per confermare la tua identità dopo aver inserito username e password.

Quali sono le principali tipologie di 2 Factor Authentication?

L’evoluzione tecnologica impone la ricerca di forme di protezione sempre più avanzate. Ad oggi, possiamo contare su diversi metodi di autenticazione a due fattori. In particolare:

  • Messaggi di testo: dopo aver inserito le credenziali, riceverai un SMS con un codice monouso da copiare e inserire all’interno del sito web entro un testo prestabilito per effettuare l’accesso.
  • Codici basati su app: questo metodo offre un livello maggiore di sicurezza rispetto all’SMS perché l’autenticazione è basata su app come Google Authenticator. Le app di autenticazione generano codici a rotazione su richiesta e, di conseguenza, funzionano con più siti web.
  • Chiavi fisiche: sono dispositivi che si collegano come USB al computer o in modalità wireless e, semplicemente premendo un pulsante sulla chiave, si potrà effettuare l’accesso.

Come impostare la 2FA nella tua area clienti Shellrent

Per offrire un migliore livello di sicurezza a tutti i nostri clienti, abbiamo abilitato l’opzione di autenticazione a due fattori nell’area riservata, configurabile in modo semplice e veloce.

Basterà andare sul tuo profilo utente e, alla voce Sicurezza del profilo, abilitare la 2FA e seguire i passaggi.

Leggi la guida dedicata per attivare la 2FA sul Pannello Manager.

Ti incuriosisce come gestiamo la sicurezza in Shellrent e quali soluzioni adottiamo per proteggere ogni servizio web come hosting o cloud server?

Autore Elena Parise

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e social media, crede fortemente nell’influenza positiva del digitale e della comunicazione nella vita quotidiana. In Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni più adatte in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT.
Articoli
Articoli correlati
Security First

10 consigli per rendere lo smart working più sicuro

4 minuti lettura
Come lavorare in smart working in sicurezza? L’avvento della pandemia e il lockdown hanno imposto il lavoro da casa (in forma totale…
Security First

Sicurezza: come prevenire phishing e smishing

2 minuti lettura
Abbiamo tutti subito tentativi di truffa almeno una volta: che sia via telefono, email (phishing), sms (smishing), social media o chat. Apparentemente…
Security First

Cosa devi sapere su uptime e downtime del server

2 minuti lettura
Perché uptime e downtime sono parametri importanti? Che sia per un hosting o per un server, i parametri di uptime e downtime…