Formazione e diversity al centro della Summer STEM Academy: le nostre docenzelink
CMS

6 passi per rendere il tuo sito WordPress mobile-friendly

3 minuti lettura
come rendere wordpress mobile friendly

Il mondo è mobile.

Nel 2015 si poteva ancora affermare che il traffico web si stava orientando sempre più sui dispositivi mobili, ma a due anni di distanza possiamo dire con certezza che il nostro smartphone sia il mezzo principale attraverso cui accediamo alla rete.

Per questo, quando si realizza un sito web, è fondamentale valutare l’elemento responsive, ovvero far sì che si adatti graficamente, in modo automatico, ad ogni dispositivo su cui viene visualizzato.

Google favorisce in termini di ranking i siti mobile-friendly, ma senza andare a disturbare il colosso di Mountain View, prova a pensare a quando decidi, ad esempio, di approfondire un articolo condiviso da un tuo amico sui un social media. Se la lettura ti risulta difficoltosa, sarai più propenso ad abbandonare la pagina.

Se il tuo sito non è responsive, i tuoi visitatori si comporteranno allo stesso modo, aumentando il tasso di abbandono. Perderai così delle visite e di conseguenza, anche il tuo business non ne gioverà (o, peggio ancora, l’utente leggerà un contenuto di un tuo competitor e diverrà suo cliente). Il tuo sito è il tuo biglietto da visita: perché è importante avere un sito web?

Vediamo quindi quali sono i passi da seguire per rendere il tuo sito in WordPress mobile-friendly.

1. Scegli il giusto Web Hosting

Tutto inizia da qui, scegliere il servizio Web hosting corretto.

Tutte le modifiche che farai sul tuo sito saranno inutili se il servizio su cui ti appoggi è lento e inaffidabile. Ricorda che la scelta più economica nel tempo non sempre paga: se il tuo sito crescerà avrai la necessità di avere velocità di caricamento per sopportare il traffico che genera.

Sai quali sono tutti i passaggi che devi fare per sviluppare un sito web?

2. Scegli un tema WordPress mobile-friendly

Il tema che sceglierai serve sia come base che come framework per il tuo sito.

Che caratteristiche deve avere il tema ideale? Essere veloce. La velocità è un fattore chiave per rendere un sito responsive. Nella tua ricerca del giusto tema ti consigliamo di valutare i temi contrassegnati come: “responsive layout”.

3. Personalizza i contenuti

Strutturare i tuoi contenuti affinché siano mobile-friendly è fondamentale. Non basta la veste grafica, ciò che scrivi deve rispettare il “formato mobile”. I contenuti dovranno essere facilmente visualizzati su piccole schermate e dovrebbero essere finger-friendly – facili da navigare al tocco.

Ecco alcuni suggerimenti specifici per rendere i tuoi contenuti compatibili con i dispositivi mobili:

  • utilizza font dalle dimensioni più grandi
  • i pulsanti (le famose call to action) dovrebbero essere abbastanza grandi e isolati per poterli toccare facilmente con la punta delle dita, senza accidentalmente cliccare qualcos’altro
  • lascia dello spazio vuoto fra le frasi dei tuoi test, rendono il testo più “leggero” visivamente
  • utilizza titoli brevi: poche parole, ma chiare, che permettano subito ai lettori di cogliere di cosa parlerà il contenuto che leggeranno
  • spezza il testo e dividetelo in sottosezioni: scrivi in modo sintetico
  • posiziona le informazioni più importanti nella parte superiore: esprimi subito il concetto cardine del tuo contenuto, affinché il lettore colga subito il concetto principale.

4. Utilizza con moderazione i plugin

WordPress è conosciuto per il grande quantitativo di plugin che mette a disposizione, per questo è facile trovare molti siti che sembrano delle collezioni da quanti ne hanno inseriti. Tuttavia è sconsigliabile installare o mantenere attivi plugin che non sono necessari, a risentirne sarebbero poi le prestazioni del sito che rallenterebbe notevolmente.

Utilizza pochi plugin e assicurati che siano sempre aggiornati con le versioni più recenti.

5. Ottimizza le immagini

Le immagini sono una componente importante del tuo sito web, ma possono rallentare significativamente il tempo di caricamento del sito, rendendolo meno mobile.

Contrasta questo possibile problema utilizzando plugin specifici che ottimizzano il caricamento delle immagini, come: WP Smush.itEWWW Image Optimizer.

6. Fai un test

Una volta istallato il nuovo tema e provveduto alle modifiche che ti abbiamo consigliato, valuta il risultato finale utilizzando un tool per visualizzare il sito in versione mobile.

Riadattare il proprio sito rispettando tutti i 6 punti può sembrare un lavoro impegnativo e noioso, ma un sito è la base del tuo progetto o business.

Per questo, ti ricordiamo i 6 benefici di un sito responsive:

  1. Migliora l’esperienza degli utenti
  2. Migliora il posizionamento sui motori di ricerca
  3. Riduce i tempi di caricamento
  4. Porta a sessioni più lunghe (il tempo in cui un utente rimane sul sito aumenta)
  5. Più conversioni e più vendite
  6. Hai un vantaggio rispetto i competitor

Elena Ioverno

Note sull'autore
Sales Account Editor
Articoli
Articoli correlati
CMS

WordPress vs site builder: quale scegliere?

2 minuti lettura
Quale piattaforma scegliere per realizzare il tuo sito web? Meglio utilizzare WordPress oppure un site builder? E tra i numerosi site builder…
CMS

Come installare WordPress in locale con XAMPP

2 minuti lettura
Perché installare WordPress in locale utilizzando XAMPP? Installare e configurare WordPress su un ambiente locale permette di testare le caratteristiche e le…
CMS

Quali sono le 5 migliori alternative a WordPress?

2 minuti lettura
Secondo le stime di W3 Techs, WordPress detiene una quota di mercato pari al 69% comparato agli altri CMS noti. Nato nel…