CMS

Come creare un sito WordPress mobile-friendly

4 minuti lettura
Come creare sito WordPress mobile-friendly

Un sito web responsive è fondamentale per garantire un’esperienza utente soddisfacente. Ma cosa significa esattamente sito responsive? In breve, si riferisce alla capacità delle pagine web di adattarsi al dispositivo su cui vengono visualizzate. Questo è cruciale per garantire che il contenuto sia ben leggibile e fruibile sia su un grande schermo (desktop) che su smartphone o tablet.

Creare un sito responsive è importante sia in termini di user experience, sia in quanto fattore di ranking per i motori di ricerca. Google, in particolare, favorisce i siti mobile-friendly nel posizionamento all’interno della SERP. Ciò significa che se il tuo sito non è responsive, gli utenti potrebbero comportarsi allo stesso modo aumentando il tasso di abbandono.

Quali sono, dunque, le strategie da adottare per rendere un sito WordPress (o basato su altri CMS) mobile-friendly?

Come capire se il sito è mobile friendly?

Google mette a disposizione uno strumento per testare se il tuo sito è mobile-friendly, quanto sia ottimizzato per la ricerca da mobile, mostrando anche lo screenshot di come la pagina appare sullo smartphone e una serie di consigli per migliorare la user experience da mobile.

passi per rendere un sito mobile-friendly

Vediamo Questi 6 step possono aiutarti a rendere il tuo sito pronto per i dispositivi mobile.

1. Scegli il giusto web hosting

Il web hosting è il punto di partenza. Non rappresenta solo lo spazio web che ospiterà i contenuti e le risorse del tuo sito, ma anche il servizio che influenza le prestazioni del tuo progetto.

Le attività di ottimizzazione saranno inutili se il web hosting risultasse pressoché inaffidabile e di scarsa qualità. Valuta attentamente le tue esigenze, e scegli un hosting in linea con le necessità e possibilità di crescita.

I web hosting scalabili e ottimizzati per WordPress, come quelli offerti da Shellrent, sono un’ottima opzione da considerare.

2. Scegli un tema WordPress responsive

L’abito che farai indossare al tuo sito WordPress è tutt’altro che irrilevante in termini di responsività. Proprio per questo, è fondamentale valutare attentamente il tema, optando per un layout responsive e che offra un livello di personalizzazione adatto alle esigenze del tuo progetto.

3. Personalizza i contenuti

Non basta solo la veste grafica. Struttura i tuoi contenuti in modo che siano mobile-friendly, ovvero correttamente visualizzabili su piccole schermate e facili da navigare.

Ecco alcuni suggerimenti specifici per rendere i tuoi contenuti compatibili con i dispositivi mobili:

  • i pulsanti (le famose call to action) dovrebbero essere abbastanza individuabili e isolati.
  • Lascia lo spazio vuoto tra le frasi per rendere il testo più leggero visivamente.
  • Utilizza titoli brevi e chiari per permettere ai lettori di capire subito di cosa tratta il contenuto.
  • Spezza il testo in sottosezioni per una lettura più sintetica.
  • Posiziona le informazioni più importanti in alto per una navigazione agevole

4. Ottimizza le immagini

Le immagini costituiscono un elemento fondamentale per il tuo sito web. Tuttavia, se non vengono ottimizzate, possono rallentare notevolmente il caricamento delle pagine, con conseguente impatto negativo sulla SEO.

Ma cosa significa ottimizzare le immagini? In breve, si tratta di comprimerle in modo da trovare un giusto equilibrio tra dimensioni e qualità. Abbiamo raccolto in questo approfondimento qualche plugin e strumento di editing utili a ottenere una buona ottimizzazione delle immagini.

5. Utilizza solo plugin utili

WordPress è conosciuto per essere versatile e, questa sua caratteristica, è da attribuire anche alla ricca directory di plugin. Tuttavia, è bene considerare che l’installazione di un numero esagerato di risorse potrebbe impattare negativamente sulle prestazioni di un sito WordPress.

È infatti sconsigliabile installare o mantenere attivi plugin non necessari: utilizza pochi strumenti e assicurati che siano sempre aggiornati alle versioni più recenti.

6. Fai un test

Una volta installato il nuovo tema e provveduto alle modifiche che ti abbiamo consigliato, valuta il risultato finale utilizzando un tool per visualizzare il sito in versione mobile.

Riadattare il proprio sito rispettando tutti i 6 punti può sembrare un lavoro impegnativo e monotono, ma un sito è il tuo biglietto da visita sul web e, come tale, ogni aspetto va curato nei minimi dettagli.

Migliori plugin WordPress per un sito mobile-friendly

Tra gli utilizzatori e gli appassionati di WordPress è un evergreen il detto “per quello che vuoi fare, esiste un plugin”. Ovviamente, i plugin che aiutano a rendere un sito responsive e mobile-friendly sono molteplici: ecco perché vogliamo presentartene qualcuno.

WPtouch

È tra i plugin più popolari per ottimizzare WordPress da mobile. Facilmente configurabile, rende il sito veloce e facile da leggere grazie all’aggiunta di un tema semplice nel tuo sito per i dispositivi mobili, pur restando invariato il tema generale del sito web. Il contenuto rimane ovviamente lo stesso ma WPtouch lo converte, riadattandolo alle diverse schermate.

WP Super Cache

È un plugin gratuito e facilmente configurabile, perfetto per aiutarti a rendere WordPress mobile-friendly. Aiuta a migliorare la velocità di caricamento del sito e può essere installato insieme ad Auto Optimize, altro plugin utile per velocizzare il caricamento web, perché ottimizza il database, cancella la cache e aggrega gli script.

In sostanza, il plugin converte i codici PHP dinamici in file HTML statici per migliorare la lettura da parte del server: ovviamente, i visitatori del sito non noteranno la differenza.

Asset CleanUp

Per migliorare la velocità di un sito web e rendere il codice HTML più leggero, è bene caricare il codice solo su pagine che lo utilizzano effettivamente.

Ed è proprio quello che fa il plugin Asset CleanUp: analizza ogni pagina, rilevando tutte le risorse caricate. Quando si modifica una pagina, sarà sufficiente selezionare i codici CSS/JS non necessari per il caricamento, andando quindi a migliorare la velocità della pagina rendendola più snella.

Avatar photo
410 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
CMS

Test velocità sito web: i migliori tool

6 minuti lettura
Lo sapevi che il 40% degli utenti abbandona un sito web che impiega più di 3 secondi a caricarsi? Un sito web…
CMS

Sito WordPress: i migliori plugin per effettuare la migrazione

4 minuti lettura
La migrazione di un semplice sito WordPress può essere una procedura effettuata in autonomia con l’ausilio di appositi plugin che permettono di…
CMS

Migliori plugin WordPress per la cache: come velocizzare i siti web

6 minuti lettura
Per il successo del tuo sito web, le sue performance svolgono un ruolo determinante. Se i tempi di caricamento delle pagine risultano…