CMS

Test velocità sito web: i migliori tool

6 minuti lettura
Test velocità sito web: 13 tool per misurare le performance

Lo sapevi che il 40% degli utenti abbandona un sito web che impiega più di 3 secondi a caricarsi? Un sito web lento non solo risulta frustante per i visitatori, ma può anche danneggiare seriamente la tua reputazione online e i tuoi profitti.

Ecco perché la velocità del sito web è un fattore chiave per il successo online. Effettuare un test sul caricamento delle pagine web è fondamentale, e a giovarne sarà anzitutto la user experience. Quali sono, dunque, i migliori tool per testare la velocità di un sito web?

I migliori tool per misurare la velocità di un sito web

Devi testare la velocità del tuo sito web? Di seguito, suggeriamo una lista di tool utili a verificare le prestazioni delle tue pagine web. Ricorda di scegliere e utilizzare un singolo strumento per poter confrontare i risultati e le metriche nel corso del tempo.

Pingdom

Pingdom è uno degli strumenti di monitoraggio più utilizzati, insieme a Google PageSpeed Insight. Il test di velocità della pagina web fornisce informazioni sui tempi di caricamento delle varie pagine e le singole richieste http. Valuta la velocità con un punteggio da 0 a 100 e offre suggerimenti su come sfruttare il caching del browser o ridurre i redirect.
Inoltre, memorizza i risultati dei test eseguiti, dando la possibilità di confrontare e analizzare i miglioramenti.

Google PageSpeed Insights

Per Google la velocità di caricamento della pagina è un fattore di posizionamento SEO: ecco perché fornisce Google PageSpeed Insights, il tool che misura la velocità e le performance di una pagina, sia da mobile che da desktop.

Assegna un punteggio da 1 a 100 e offre suggerimenti per migliorare le prestazioni, segnalando problematiche e possibili interventi risolutivi.

Tra i vari aspetti, monitora l’ottimizzazione delle immagini e del codice HTML, indica le risorse Javascript e CSS che bloccano la visualizzazione nei contenuti above the fold, controlla i reindirizzamenti, verifica se la compressione gzip è attiva e se il server risponde rapidamente.

Lighthouse Performance-Tool

Lighthouse è un’estensione open source per Chrome realizzata da Google appositamente per gli sviluppatori che offre suggerimenti per migliorare le pagine web. Il tool restituisce una serie di SEO audit sui principali aspetti che incidono sulla facilità di navigazione e come impattano sulla user experience fornendo dati su velocità di caricamento, errori CSS o fattori di ottimizzazione da dispositivi mobili.

Webpage Test

Tra i principali vantaggi di Webpage Test troviamo la possibilità di testare il sito da molteplici località (oltre 40 Stati) e browser e secondo diverse modalità di connessione.
Fornisce un’analisi tecnica, adatta agli sviluppatori e tra i pro troviamo la possibilità di testare le performance del sito anche alla seconda visita, aspetto utile per valutare l’impatto del caching. I diagrammi a cascata e i report forniscono informazioni aggiuntive e consigli per miglioramenti da apportare al sito web.

PageSpeed Test

PageSpeed Test di DIGITALE.co è un tool 100% gratuito con cui analizzare la velocità di un sito web. In particolare il tool offre 3 diverse modalità:

  • Crawl del sito web: basterà inserire l’URL iniziale per generare una scansione automatica di altri URL.
  • Lista URL: inserendo una lista di URL, lo strumento determinerà la PageSpeed di ognuno.
  • Parola Chiave: definendo una keyword iniziale lo strumento ti offrirà una panoramica dei primi 50 risultati Google.

Le metriche analizzate corrispondono ai fattori utilizzati anche da Google PageSpeed Insights o del Lighthouse Performance-Tool

Speed

Speed è un altro comodo strumento per misurare la velocità di un sito web. Indica tempi di caricamento, accessibilità, performance e fornisce best practice e consigli per migliorare la prestazione delle pagine.
Se effettui il login hai un vantaggio aggiuntivo: potrai monitorare tutti i progetti web da un’unica dashboard per valutare le performance di ognuno.

Test My Site

Test My Site è uno strumento messo a disposizione direttamente da Google per misurare la velocità del sito web. È un tool più “primitivo” rispetto a Google Pagespeed Insight ma, il vero punto di forza, riguarda l’opportunità di registrare risultati in 3G e 4G e anche la previsione del potenziale aumento delle entrate annue in caso di migliore velocità del sito web.

Google Search Console

Search Console fa parte della suite di Google e fornisce diverse informazioni rilevanti per analizzare le prestazioni di un sito web, monitorando velocità, posizionamento e i core web vitals, ovvero indici introdotti di recente da Google che saranno sempre più centrali in ottica UX e SEO.

WebPagetest

WebPagetest è un tool gratuito che elabora report dettagliati sulle prestazioni in termini di velocità di un sito web, andando a identificare eventuali problematiche che rallentano il caricamento delle pagine.
I dati tecnici vengono schematizzati e forniti considerando alcuni parametri, tra cui il load time, first byte, start render, speed index.

DareBoost

DareBoots è uno strumento che monitora in modo regolare le pagine per rilevare eventuali problemi di rallentamento in fase di caricamento, invia avvisi nel caso in cui venisse rilevata un qualsiasi calo delle performance.
Il tool mostra l’evoluzione dei principali indicatori di performance su un’interfaccia intuitiva e consente di definire la frequenza di monitoraggio (24 ore, 60 minuti, 15 minuti) in base alle proprie esigenze e al proprio budget.

Pagelocity

Pagelocity è una piattaforma per l’analisi e l’ottimizzazione delle pagine web, il cui nome deriva dalla fusione di due parole: page e velocity. Inizialmente, l’applicazione era focalizzata sulle sole prestazioni di caricamento, ma con il tempo ha integrato funzionalità aggiuntive, individuando i parametri che si riferiscono al rapporto in percentuale tra testo visibile e codice HTML e il Time To First Byte per misurare la reattività del server che ospita il sito web.

Screaming Frog

Screaming Frog è l’ultimo tool che vogliamo presentarti: non solo misura la velocità del sito web ma funge proprio da spider che analizza le pagine web per estrapolare dettagli rilevanti. In particolare riesce ad individuare link rotti, mancanza di tag title, errori 404, redirect 301 e molto altro.

Scegli lo strumento più adatto alle tue esigenze e parti sempre da un ottimo hosting che ti offra sicurezza e performance elevate.

WebCEO

WebCEO è una piattaforma completa che si occupa di tutti gli aspetti SEO. Fornisce un’indicazione circa la velocità mobile e desktop dei siti web, con il punteggio espresso in percentuale.

Questo strumento offre anche opportunità di ottimizzazione, ovvero i possibili accorgimenti per velocizzare il caricamento dei contenuti, e indica eventuali problematiche da correggere per ottenere un punteggio migliore.

Perché è importante effettuare un test sulla velocità di un sito web?

Le prestazioni delle pagine web influiscono in modo sostanziale su due aspetti (strettamente correlati):

  • SEO. La velocità di caricamento del sito è un fattore di ranking determinante per l’algoritmo di Google. Non a caso, Big G ha introdotto i Core Web Vitals, ovvero dei parametri per misurare la qualità dell’esperienza utente; tra questi il Largest Contentful Paint (LCP), la metrica che misura la velocità con cui viene caricato il contenuto principale di una pagina web. Le pagine che soddisfano una certa soglia di velocità beneficiano di un migliore posizionamento nella SERP.
  • User experience. La velocità di caricamento di una pagina web contribuisce a fornire un’ottima esperienza utente. Un sito WordPress lento, ad esempio, tenderà ad allontanare i visitatori, dunque potenziali clienti.

Come rendere un sito web più veloce?

La velocità di un sito web dipende da moltissimi fattori, anche diversi tra loro. Sicuramente, uno degli elementi che influenza la velocità del sito web è il web hosting, ossia lo spazio web che ospita il sito.

Un hosting veloce ti agevolerà nella gestione del tuo progetto web, offrendo un caricamento più veloce di pagine, schede prodotto e, in generale, della navigazione: questo non solo favorirà la user experience, ma verrà anche premiato da Google in termini di posizionamento sulla SERP.

Specialmente per progetti più impegnativi, la soluzione migliore è quella di affidarsi a un hosting Linux che offra massima compatibilità con i CMS più utilizzati sul mercato (WordPress, Joomla, WooCommerce, PrestaShop) che includa dischi SSD in grado di garantire determinate prestazioni in termini di velocità.

Un altro suggerimento è quello di attivare una CDN come Cloudflare, che potrai sempre integrare gratuitamente in tutti i tuoi piani web hosting con Shellrent. La CDN opera attraverso una redistribuzione locale dei contenuti, conservando in cache i file: questo processo riduce i tempi di caricamento delle varie pagine web e migliora la sicurezza con gli avanzati sistemi di protezione da bot e spam.

Altri consigli per migliorare la velocità di un sito web

  • Ottimizza le immagini: Riduci le dimensioni delle immagini e comprimi i file per diminuire il tempo di caricamento.
  • Utilizza un plugin per la cache: Un cache plugin memorizza le pagine web già caricate, permettendo di caricarle più velocemente quando un utente le visita nuovamente.
  • Scegli un tema funzionale: Un tema leggero e ben ottimizzato avrà un impatto minore sulla velocità di caricamento del tuo sito web.
Avatar photo
433 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
CMS

Sito WordPress: come controllare lo stato di salute

2 minuti lettura
Garantire che un sito web funzioni in modo impeccabile è essenziale non solo per assicurare un’esperienza utente ottimale, ma anche per ottenere…
CMS

I migliori plugin WordPress per creare sondaggi

6 minuti lettura
Inserire un sondaggio all’interno del proprio sito web può essere un’opportunità per stimolare l’interazione da parte degli utenti. In quest’ottica, solitamente i…
CMS

Migrare un sito web WordPress in pochi passaggi

1 minuti lettura
Per ottenere il massimo dal tuo progetto web, è buona regola affidarsi a un web hosting che includa le caratteristiche e le risorse…