Ti aspettiamo anche sul nostro sito!link
Security First

È possibile rendere Internet un posto sicuro? Cosa ci insegna il Safer Internet Day

1 minuti lettura
Safer Internet Day

“Together for a better Internet”: è lo slogan del Safer Internet Day (SID) che oggi ci invita a rendere Internet un posto più sicuro, specialmente per giovani e bambini, spesso ignari dei pericoli che si nascondono nella Rete. Nato nel 2004, il SID attualmente uno degli eventi di punta nel mondo della sicurezza informatica, con l’obiettivo di far riflettere i giovani ed educarli all’uso consapevole delle nuove tecnologie. Tra i principali rischi, cyberbullismo, pedo-pornografia, dipendenza da videogiochi, adescamento online e diffusione dei dati personali. Celebrato in più di 150 paesi, quest’anno il Safer Internet Day si terrà esclusivamente online.

10 consigli evergreen per navigare sicuri

  1. Navigare solo su fonti sicure, di cui si conosce la provenienza o la destinazione, stando attenti a non cliccare su link potenzialmente dannosi che danneggeranno il computer.
  2. Utilizzare una connessione sicura servendosi di reti private ed evitando quelle pubbliche.
  3. Usare le impostazioni sulla privacy fornite dai browser web e dai sistemi operativi per proteggere le informazioni personali.
  4. Scegliere password solide in modo che sia difficile risalirvi. L’ideale è una password di almeno 15 caratteri, con lettere, numeri e caratteri speciali.
  5. Mantenere aggiornato il programma antivirus per proteggere il computer da minacce e malware: fondamentale quindi essere al passo con gli aggiornamenti del sistema operativo e delle applicazioni.
  6. Prestare attenzione alle persone con cui si entra in contatto online: falsi profili e catfishing sono molto più comuni di quanto si pensi.
  7. Prestare attenzione a ciò che si posta online, specialmente sui social network.
  8. Condividere solo le informazioni necessarie, senza andare sul personale, per non rendere di pubblico dominio informazioni che potrebbero compromettere la sicurezza.
  9. Rispettare la netiquette della rete, seguendo le regole del sito in cui ti trovi, senza offendere nessuno e divulgare informazioni di terzi.
  10. Utilizzare un certificato SSL per proteggere il sito: grazie alla connessione HTTPS eviterai che i dati personali siano rubati, modificati o sottoposti a phishing e spoofing. Inoltre, utile specialmente in caso di e-commerce, un Certificato SSL sicuro offre una garanzia sul potenziale transato.

Per approfondire: Come aumentare la sicurezza e fiducia di un e-commerce?

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e social media, crede fortemente nell’influenza positiva del digitale e della comunicazione nella vita quotidiana. In Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni più adatte in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT.
Articoli
Articoli correlati
Security First

Data Breach: le 5 peggiori falle di sicurezza del 2020

2 minuti lettura
I dati sono sempre più al centro dell’interesse del cyber-crime, che si tratti di informazioni sensibili sottratte, attacchi ransomware o configurazioni errate….
Security First

Siti web sicuri: perché serve SSL e HTTPS

2 minuti lettura
Il tema della sicurezza in rete è sempre più centrale vista l’enorme quantità di dati sensibili ospitati sul web e i protocolli…
Security First

Sito web sicuro: che certificato SSL scegliere?

3 minuti lettura
Nel precedente articolo abbiamo visto perché è meglio scegliere un certificato SSL sicuro rispetto a Let’s Encrypt. Un certificato Let’s Encryupt, infatti,…