Black Week: 70% sui servizi con il promocode BLACKWEEK20link
Breaking News

Discipline STEM: i libri per bambini da studiare

2 minuti lettura
Discipline STEM per bambini

È proprio oggi, 17 novembre, che si celebra la giornata internazionale degli studenti per rivendicare il diritto allo studio, all’espressione e a temi delicati quali l’istruzione di qualità, i diritti e la democrazia. Nata inizialmente per ricordare gli eccidi nazisti di studenti e professori cecoslovacchi, con il tempo ha assunto un significato sempre più internazionale, con l’obiettivo di far sentire la voce di studenti e studentesse di tutto il mondo.

Approfittiamo di questa ricorrenza per celebrare l’istruzione e il diritto allo studio, segnalando la sezione dedicata ai libri di coding per bambini della casa editrice Apogeo, scegliendo tra libri che trattano coding, programmazione, matematica e scienza.

Siamo convinti sia fondamentale avvicinare i bambini e le bambine alle materie scientifiche fin dalla tenera età, anche tramite il divertimento e la lettura, stimolando la conoscenza e l’apprendimento di quelli che sono definiti i “saperi del futuro”, tra scienza, tecnologia, ingegneria e matematica.

Un’iniziativa bellissima che ci sentiamo di appoggiare in pieno data la nostra vicinanza alle discipline STEM e la recente partecipazione all’evento Summer STEM Academy organizzato dall’Associazione Alumni della Scuola Galileiana con il nostro COO Tommaso De Marchi che ha parlato di reti neurali e image recognition.

Nel suo intervento Tommaso ha deciso di spingere verso l’intelligenza artificiale, un argomento sempre più attuale che raccoglie strumenti e applicazioni che migliorano la nostra vita. In particolare, si è concentrato su reti neurali e image recognition, una branca dell’informatica che sviluppa nuovi algoritmi per operare con cognizione, simulando il cervello umano. Quali sono i passaggi fondamentali? Memorizzare la conoscenza, applicarla per risolvere i problemi e acquisire nuova conoscenza tramite l’esperienza.

Nelle reti neurali di AI o nel machine learning, il sistema è in grado di capire e adattarsi sulla base delle conoscenze. È importante distinguere tra “sistemi pre-istruiti” e “sistemi pre-istruiti che auto-apprendono”: questi ultimi, infatti, riescono ad adattarsi ai feedback, continuando ad evolversi e trovando sempre nuove soluzioni. Ecco che, nel riconoscimento e classificazione delle immagini, la strategia vincente è semplificare, individuando e memorizzando solo le cose essenziali.

Dopo un’introduzione teorica, Tommaso ha coinvolto ancora di più i ragazzi e le ragazze con un laboratorio pratico per far capire meglio come funziona la classificazione delle immagini e la possibilità d’errore delle reti neurali. Prendendo due immagini, da una parte delle mele e dall’altra dei pomodori, Tommaso ha dimostrato agli studenti che le reti neurali, se addestrate male, non riescono a riconoscerle e classificarle.

Cerchiamo di incentivare la lettura anche nelle menti più giovani, avvicinando alla cultura e alle discipline del futuro. Sono proprio queste le iniziative da condividere e supportare, così come la giornata mondiale del libro.

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e social media, crede fortemente nell’influenza positiva del digitale e della comunicazione nella vita quotidiana. In Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni più adatte in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT.
Articoli
Articoli correlati
Breaking News

cPanel: scoperto bypass nella 2FA degli account

1 minuti lettura
I ricercatori di Digital Defense hanno scoperto una grave falla nella sicurezza di cPanel, uno dei software più utilizzati per la gestione…
Breaking News

Girls Code It Better: il progetto che supporta le ragazze nelle STEM

1 minuti lettura
Girls Code It Better è un progetto di Officina futuro fondazione MAW per avvicinare le bambine e le ragazze alle discipline STEM…
Breaking News

Vulnerabilità critica nei prodotti VMWare

1 minuti lettura
VMWare ha rilasciato delle soluzioni temporanee per risolvere una vulnerabilità critica nei suoi prodotti che potrebbe essere sfruttata da un utente malintenzionato…