Sconto del 50% su tutti i Web Hosting inserendo il promocode WHSTD50link

Domini

Dominio WordPress: quale scegliere?

5 minuti lettura
wordpress dominio

Finalmente dopo una lunga riflessione hai deciso di realizzare il tuo sito web e caso vuole che come CMS tu abbia scelto di optare per una soluzione pratica, veloce e senza alcun dubbio affidabile come WordPress.

Benissimo, ma per quel che riguarda il suo dominio?

Potrà forse apparirti come una questione di secondaria importanza, ma devi sapere che scegliere un dominio idoneo e accattivante è la cosa più importante che tu possa fare per il tuo sito web. Fortunatamente esistono diverse indicazioni e linee guida che puoi seguire per trovare il domino WordPress più adatto alle tue esigenze e in questo articolo, oltre all’argomento in oggetto, ti spiegheremo esaustivamente come gestirlo nei suoi aspetti principali.

Cos’è un dominio web e come funziona?

Prima di addentrarci nella spiegazione di tutto ciò che riguarda da vicino la gestione particolareggiata di un dominio WordPress è necessario comprendere bene cosa si intenda con tale termine.

Un dominio web è essenzialmente una sorta di indirizzo univoco che mediante l’utilizzo di un comune browser consente all’utente di raggiungere una determinata risorsa. Volendo scendere nel tecnico si può dire come un dominio sia un nominativo alfanumerico tramite cui poter accedere al server sul quale sono presenti un determinato sito internet e tutti i suoi file di riferimento.

Se è infatti vero che la sua funzione ultima sia quella di consentire e facilitare la ricerca da parte degli utenti, è altrettanto vero che rappresenta un primo segno distintivo in grado di dirti molto sul sito che stai visitando.

Ed ecco allora come tale conclusione non possa non far sorgere un’ulteriore domanda: perché dovresti riflettere con attenzione sulla scelta di un dominio?

  • Presa verso il pubblico. Un dominio che riesca a far trasparire in maniera accattivante e coinvolgente la professionalità e l’affidabilità del relativo sito web ha più probabilità di rimanere impresso nella memoria degli utenti i quali saranno molto più incoraggiati a consultarlo di nuovo.
  • È un elemento rivelatore. Se il sito che intendi aprire si occuperà, ad esempio, di pasticceria, l’utilizzo di un domino inerente all’ambito culinario potrà fornire agli utenti un’idea generale su cosa aspettarsi ancora prima di aver effettivamente cliccato.
  • Ottimizzazione SEO. È appurato come un dominio idoneo e funzionale al sito di riferimento sia in grado di ottimizzare il suo posizionamento sui vari motori di ricerca e un miglior posizionamento vuol dire maggior pubblico con tutto ciò che ne consegue in termini di soddisfazione personale e, perché no, anche di futura monetizzazione.
  • Modifiche controproducenti. La scelta di un dominio non è di per sé un contratto valido vita natural durante, volendo sei liberissimo di cambiarlo, però tieni conto che per effettuare tutte le modifiche necessarie potrebbe volerci del tempo inoltre ti ritroverai anche a invalidare la fama e il prestigio sinora ottenuti, quindi meglio pensarci bene!

WordPress dominio: quali regole seguire nella scelta?

Se volessimo fornirti una risposta schematica ed essenziale a questa domanda potremmo limitarci a usare due sole parole: semplicità e rappresentanza.

Naturalmente non possiamo suggerirti quale dominio scegliere perché ogni persona ha delle esigenze differenti e l’eventuale sito web che intendi creare può vertere su argomenti anche molto distanti tra di loro, però possiamo fornirti delle linee guida che ti saranno d’aiuto nella scelta del dominio.

Iniziamo affermando con forza un’ovvietà che spesso però non è considerata tale, anzi il più delle volte viene dimenticata con tutto ciò che ne consegue poi: scegliere un dominio web non è una scienza esatta: si tratta di trovare la giusta combinazione tra facilità comunicativa, richiamo al brand o all’argomento trattato, visibilità e, anche, intuizione personale. Bisogna in sostanza trovare un giusto punto di equilibrio tra quegli elementi che in modo più funzionale si configurano idonei per il tuo sito.

Il primo consiglio è quello di scegliere un dominio che rappresenti o fornisca un’indicazione chiara e precisa riguardo il tuo sito. Puoi ad esempio scegliere di basarlo su un particolare che nell’ottica generale ha una sua rilevanza, oppure su un concetto più ampio che però sia funzionale a esprimere il focus trasversale di cui ti occupi. Indipendentemente da ciò ricorda che un dominio forte da un punto di vista della visibilità e dell’ottimizzazione sui motori di ricerca si basa sempre su una parola chiave altrettanto forte.

È incredibile il quantitativo di vantaggi SEO che potresti ottenere semplicemente azzeccando il termine chiave più idoneo alla realtà che stai trattando o intendi trattare. Laddove poi la tua ispirazione non sia proprio al massimo, tieni conto che puoi usufruire di diversi strumenti e risorse web capaci di aiutarti a trovare nominativi caratterizzati dall’elevato volume di ricerca e al contempo di bassa concorrenza. Riguardo quest’ultimo aspetto, ricorda che il tuo fine è quello di trovare un termine che si adatti e spieghi nella maniera più semplice e chiara possibile di cosa andrà a trattare il tuo sito web, quindi non soffermarti solo sui risultati con scarsa concorrenza.

La seconda indicazione che possiamo darti è quella relativa all’utilizzo di un generatore di nomi di dominio. Hai individuato ormai da tempo le parole chiave che richiamano il tuo sito ma nonostante tutti gli sforzi non riesci proprio a trovare un nome di dominio che ti soddisfi? Perché non avvalerti dell’aiuto di un generatore automatico che puoi facilmente trovare online?

Si tratta di strumenti in grado di consigliarti diversi nomi di dominio in base ai termini chiave che andrai a inserire. Sfogliando i vari risultati consigliati potrai inoltre accertarti della loro forza da un punto di vista dell’ottimizzazione e farti un’idea generale abbastanza precisa su come verrà accolto dal tuo pubblico. Ricordati di considerarli non come soluzioni definitive ma piuttosto come dei suggeritori capaci di indicarti la via.

L’ultimo consiglio che ti diamo ci riporta inevitabilmente all’inizio del paragrafo e a quei due termini, semplicità e rappresentanza, a cui aggiungiamo anche creatività ed essenzialità.

Cosa intendiamo? Semplicemente che una volta ristretta a pochi nomi la tua lista di domini ideali, ti ritroverai a fare una scelta che si prospetta molto ardua se non avrai le idee chiare su come agire.

Prediligi sempre la chiarezza e la facilità, nomi troppo arzigogolati o termini eccessivamente ricercati sono senz’altro piacevoli da leggere o ascoltare, ma purtroppo non risultano molto funzionali se ti poni dal lato dell’utente.

Il tuo fine ultimo è, innanzitutto, quello di farti trovare dagli utenti in rete perciò scegli sempre parole in grado di far emergere il giusto equilibrio di creatività e facilità, cerca di evitare, per quanto possibile, l’utilizzo di soluzioni alfanumeriche miste e soprattutto non commettere errori!

Infine, lo ribadiamo nuovamente, ricordati che il nome di dominio deve essere attinente alla realtà da te trattata ed ecco quindi come il concetto di rappresentanza del brand, dell’attività commerciale, dell’impresa, dell’azienda, del servizio assuma una sua precisa importanza ai fini sia dell’ottimizzazione SEO sia della definizione di ciò che sei e di cosa fai.

Quanto costa un dominio WordPress?

Quali sono i costi che effettivamente dovrai sostenere per mettere in piedi il tuo sito utilizzando un hosting WordPress?

Iniziamo col dire che circa il 40% di tutti i siti attualmente presenti sul web sia basato per l’appunto su questo CMS e questa notizia dovrebbe fornirti tutte le rassicurazioni del caso sul fatto che si tratti di una realtà ampiamente nota e ritenuta affidabile nel settore.

Per quanto concerne i costi è senz’altro utile per te appurare come la registrazione di un dominio per il tuo sito su WordPress possa essere effettuata in concomitanza alla sottoscrizione del piano hosting, cioè dello spazio web su cui materialmente saranno ospitati tutti i file riconducibili alla tua piattaforma.

Con Shellrent all’acquisto di un web hosting il dominio è incluso per il primo anno: ti consigliamo quindi di scegliere il web hosting ideale in base al tuo progetto e acquistare, contestualmente, il tuo dominio WordPress.

Autore Elena Parise

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e social media, crede fortemente nell’influenza positiva del digitale e della comunicazione nella vita quotidiana. In Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni più adatte in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT.
Articoli
Articoli correlati
Quando scegliere un dominio .tools
Domini

Quando scegliere un dominio .tools

3 minuti lettura
L’incremento esponenziale del mondo tech, sia questo volto all’informatica, all’informazione oppure ai settori di domotica e smart home, sta generando una notevole…
Perché registrare un dominio .PROMO
Domini

Perché registrare un dominio .PROMO

3 minuti lettura
Se ti stai chiedendo cos’è un dominio internet .promo e come funziona in questo articolo troverai tutte le informazioni utili che ti…
Cos'è e come effettuare un Redirect
Domini

Cos'è e come effettuare un Redirect

2 minuti lettura
Il redirect è uno strumento molto utilizzato dai web developer sia per migliorare l’utilizzo e la navigazione del sito, sia in ottica…