Security First

SSL wildcard: il certificato per proteggere i sottodomini

2 minuti lettura
SSL wildcard: il certificato per proteggere i sottodomini

Un certificato SSL crea una connessione crittografata tra un sito web e i suoi visitatori, offrendo protezione dei dati sensibili. Un SSL, infatti, abilita il protocollo sicuro HTTPS evitando l’intercettazione, da parte di terzi, delle informazioni personali trasmesse tramite la compilazione di un contact form o durante la fase di acquisto.

Tuttavia, in particolare per i siti web con diversi sottodomini, la gestione di più certificati SSL può essere complicata. Ecco che in quest’ottica i certificati SSL wildcard possono rivelarsi un’ottima soluzione.

Cosa sono i certificati SSL wildcard?

Un certificato SSL wildcard, o jolly, è una tipologia di SSL che permette di applicare la crittografia ai sottodomini, oltre al dominio principale. Questo significa che non è necessario installare e gestire certificati diversi per ogni sottodominio.

Cosa sono i sottodomini? Noti anche come domini di terzo livello, sono paragonabili ad estensioni del dominio principale dedicate a uno scopo o funzione specifica. Un dominio è generalmente composto da due parti: il dominio di primo livello (TLD), ovvero l’estensione (.com, .it), e il dominio di secondo livello, che altro non è che il nome univoco del sito web. Il sottodominio è ciò che precede il dominio di secondo livello. Il sottodominio più comune è www, acronimo di World Wide Web.

Perché utilizzare un certificato SSL wildcard?

Esistono diversi motivi per utilizzare un certificato SSL wildcard:

  • Convenienza: un unico certificato per tutti i tuoi sottodomini semplifica la gestione e riduce i costi.
  • Efficienza: non è necessario acquistare e rinnovare più certificati per ogni sottodominio.
  • Sicurezza: tutti i tuoi sottodomini saranno protetti con la crittografia e il protocollo HTTPS.

Come funziona un certificato SSL wildcard?

Un certificato SSL wildcard utilizza un asterisco (*) come carattere jolly per indicare che protegge qualsiasi sottodominio associato al dominio principale. Ad esempio, un SSL wildcard per *.shellrent.com abiliterebbe il protocollo HTTPS a:

  • www.shellrent.com
  • manager.shellrent.com
  • shop.shellrent.com

SSL wildcard e multidominio: le differenze

A differenza del wildcard, un SSL multidominio abilita la crittografia a nomi di dominio diversi con un singolo certificato. Mentre un certificato jolly protegge un dominio e i sottodomini correlati con un’unica installazione, un certificato multidominio è applicabile a un dominio o sottodominio e sino a 250 SAN (Subject Alternative Name).

Conclusione

I certificati SSL jolly sono una soluzione conveniente ed efficace per proteggere il tuo sito web e i tuoi sottodomini. Se gestisci un sito web con più sottodomini, un certificato SSL jolly è un must.

Avatar photo
422 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
Security First

I migliori plugin per la sicurezza di un sito WordPress

4 minuti lettura
Un sito WordPress, e più in generale un qualsiasi progetto web, non può prescindere dagli strumenti di sicurezza contro intrusioni e malware…
Security First

Contrasta lo spam via email: affidati a un sistema di posta elettronica sicuro

3 minuti lettura
Lo spam via email può rappresentare un pericolo per la sicurezza dei dati personali. L’evoluzione delle minacce corre così veloce che i filtri della…
Security First

Autenticazione email: a cosa servono SPF, DKIM e DMARC

2 minuti lettura
La posta elettronica è un pilastro della comunicazione per aziende e privati, in quanto strumento che offre numerosi vantaggi che la rendono…