CMS

Come scegliere un tema WordPress per un sito web veloce

3 minuti lettura
tema sito wordpress

La scelta del tema per un sito WordPress può essere alquanto complicata perché entrano in gioco svariati fattori.
Originalità e responsività rappresentano, in generale, le fondamenta da cui iniziare a sviluppare il layout e la struttura del tuo progetto web.

Quali fattori considerare nella scelta di un tema WordPress?

La scelta di un tema rientra tra i fattori che possono fare la differenza in termini di successo di un sito web. Quali sono, dunque, le caratteristiche principali da ponderare nella valutazione del tema per un sito WordPress?

Tema WordPress e stile grafico

Un primo consiglio è quello di selezionare il tema WordPress coerentemente con l’immagine che vorresti trasmettere.

Il tema, infatti, deve rispecchiare il brand o comunque fornire una buona base di partenza su cui intervenire effettuando la personalizzazione grafica.  

Tema WordPress compatibile e responsive

Si consiglia di scegliere un tema WordPress che risulti compatibile con la maggior parte dei browser a disposizione, quali Chrome, Mozilla e Firefox. È importante prediligere dei temi che siano responsivi, ossia adattarsi ed essere visualizzabili correttamente da qualsiasi dispositivo come PC, tablet e smartphone.

Inoltre, tra le varie tipologie di temi WordPress, si consiglia di prediligere quei temi realizzati appositamente per attività e categorie specifiche, perché solitamente sono già realizzati sulla base di strutture web esistenti e ben gestite.

Tema WordPress ottimizzato per la SEO

È consigliabile optare per un tema WordPress ottimizzato per la SEO, verificando che gli hooks presenti nella directory siano adeguati e corretti in modo da non avere problemi con i plugin.

Un tema SEO friendly quando:

  • è responsive;
  • è veloce (dal momento che la rapidità di caricamento delle pagine web è fattore di ranking);
  • segue uno schema di markup, Schema.org, per aiutare i motori di ricerca a comprendere le informazioni del tuo sito WordPress. 

Tema WordPress semplice e aggiornato

Il miglior tema potrebbe essere proprio quello più semplice e minimale. Questo perché risulterà leggibile e funzionale.

Nella scelta di un tema considera anche la data di rilascio e la frequenza degli aggiornamenti, in modo che il codice sia sempre aggiornato e non presenti bug o problemi.

È sempre bene controllare che la versione di PHP non sia obsoleta: ad esempio, il piano Web Hosting Linux Basic prevede la versione aggiornata 7.4, mentre le altre soluzioni sono multiPHP, ovvero hai la possibilità di scegliere tra versioni più datate alla più recente in modo da poter gestire in sicurezza il tuo applicativo.

Validità del codice e auto-update del tema WordPress

Se il codice HTML del tema WordPress selezionato non risulta valido, si potrebbero avere dei problemi riguardanti le visualizzazioni online dei contenuti presenti sul sito tramite differenti browser. È quindi possibile verificare il proprio codice, in modo che sia scritto correttamente e non conduca ad alcun tipo di problema.
In stretta considerazione, anche la funzione di auto-update: proprio come per le applicazioni, anche il produttore di un tema WordPress può modificare il proprio tema o correggere dei bug.

Child Theme o codice personalizzato: quali modifiche effettuare dopo la scelta del tema

Una volta scelto un tema WordPress, si potrebbe pensare di modificarlo al fine di renderlo in linea con le proprie preferenze o gusti.

Le modifiche su loghi o palette di colori risultano abbastanza semplici, ma è meglio prestare attenzione quando si intende modificare il codice. In questo caso, si consiglia di utilizzare un child theme oppure un sito apposito di staging.

Tema WordPress e plugin compatibili

I temi ricchi di funzionalità potrebbero essere perfetti per il tuo sito web ma, al tempo stesso, rischiano di generare lunghi tempi di caricamento, rallentando le tue pagine web. Si consiglia quindi di scegliere dei temi leggeri, con dimensione di 2-3 megabyte e iniziare con un sito web di piccole dimensioni per poi scalare con il tempo: considera infatti che anche i plugin e i contenuti occuperanno ulteriore spazio.

È fondamentale che i plugin siano compatibili con il tema WordPress selezionato, anche leggendo la documentazione disponibile. Infine, sempre meglio controllare le recensioni per verificare le opinioni di chi ha già avuto modo di lavorare con quel tema per avere una comprensione su eventuali problematiche e limiti.

Avatar photo
429 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
CMS

Migrare un sito web WordPress in pochi passaggi

1 minuti lettura
Per ottenere il massimo dal tuo progetto web, è buona regola affidarsi a un web hosting che includa le caratteristiche e le risorse…
CMS

I migliori plugin WordPress di intelligenza artificiale

2 minuti lettura
L’intelligenza artificiale sta permeando molti ambiti, e anche all’interno dell’ecosistema WordPress si sta diffondendo in modo capillare. La directory della piattaforma vanta…
CMS

WordPress, le novità della release 6.5

5 minuti lettura
Il 24 maggio 2022 è stata introdotta la major release 6.0 di WordPress lanciata come “Arturo”, in quanto ispirata al musicista jazz…