CMS

Plugin WordPress per un sito multilingua

4 minuti lettura
Plugin WordPress per un sito multilingua

Se stai realizzando un sito web con WordPress e vorresti arricchirlo di funzionalità aggiuntive e personalizzate senza scrivere codice, hai la possibilità di affidarti e sfruttare le risorse della directory.

WordPress, ad esempio, non prevede la creazione di siti web multilingue, se non mediante l’installazione di appositi plugin. Nelle prossime righe, esamineremo le loro caratteristiche per aiutarti a orientare la scelta sull’opzione migliore per il tuo progetto web.

Plugin multilingua WordPress: vantaggi

Un sito web multilingua prevede la traduzione in più lingue delle pagine, che in questo modo si rivolgono a utenti di nazioni diverse.

Come accennato, WordPress non integra di default la funzione multilingua, per cui sarà necessario affidarsi a uno dei plugin che consentono di tradurre manualmente ogni testo presente all’interno del tuo sito web. Scegliere lo strumento migliore può fare la differenza in termini qualitativi.

Installando un plugin multilingua potrai approcciare tre diversi benefici, che si possono catalogare in due aree: SEO e incremento conversioni.

SEO. Punto di forza di un plugin di questa tipologia è da ricercare nella sua capacità di migliorare il ranking SEO, quindi il posizionamento nei motori di ricerca. Google tende a premiare i siti web che offrono la possibilità agli utenti di poter leggere i contenuti, consultare pagine prodotto in più lingue.

Incremento delle conversioni. Un sito web multilingua permette di raggiungere un’utenza più vasta e di ampliare la propria rete commerciale anche al di fuori dei confini nazionali, aspetti che incidono in modo significativo sui tassi di conversione.

La scelta delle lingue da integrare nel sito multilingua sono orientate in base al mercato di riferimento. Fornendo dati sulla provenienza geografica, sesso ed età, gli strumenti di analisi possono essere validi alleati per comprendere al meglio dove si possono intercettare opportunità di business.

Plugin multilingua WordPress: quali caratteristiche?

Quali sono le caratteristiche da considerare per capire come sfruttare al meglio il plugin multilingua?

Dominio

Nel momento in cui si ha in progetto la creazione di un sito multilingua, è essenziale effettuare le giuste scelte. Tra queste, anche l’estensione di dominio ha la sua netta rilevanza. Optare per un dominio nazionale (ccTLD), come .it oppure .es, può vincolare certe decisioni strategiche, dato che queste estensioni si rivolgono a un determinato target di pubblico.

Tag hreflang

Una delle caratteristiche da valutare quando si vuole integrare un plugin di questa tipologia riguarda il tag hreflang. Tale sistema consente di istruire i motori di ricerca in modo che questi assegnino la lingua corretta in base al Paese di riferimento. Aprire una pagina web spagnola dalla Francia non è sicuramente piacevole per l’utenza, impostando i tag hreflang si possono evitare tali spiacevoli inconvenienti. Usualmente vengono impostati i tag per due lingue principali: inglese e Paese di riferimento.

User experience

Non tutti i plugin scelti possono avere le stesse potenzialità, alcuni di questi effettuano una traduzione estesa dei contenuti, altri non includono le didascalie più piccole o elementi marginali.

Tuttavia, accedere a un sito web e impostare la lingua desiderata in pochi click contribuisce a rendere positiva la user experience.

Versatilità

I plugin multilingue funzionano in due modi diversi:

  1. traduzione automatica dei contenuti, con la possibilità che la qualità della stessa non sia perfetta.
  2. traduzione manuale di parte del contenuto del tuo sito web con il supporto del plugin prescelto. In questo caso, la traduzione passerà sotto alla tua supervisione.

Sei plugin multilingua per WordPress

Di seguito, diamo un’occhiata ai migliori plugin multilingue compatibili con WordPress.

Weglot

Tra i plugin più utilizzati e versatili figura Weglot, capace di tradurre automaticamente tutti i contenuti e di utilizzare l’editor per impostare la modifica manuale. I suoi punti di forza sono da ricercare nelle funzionalità SEO e nella capacità di aggiungere tag hreflang con grande facilità.

Gestisci le traduzioni all’interno della tua dashboard Weglot utilizzando la funzione di esportazione/importazione. In alternativa, hai la facoltà di assegnare ad altri le traduzioni, anche a professionisti esterni.

GTranslate

Alternativa di assoluto valore, per chi desidera un plugin multilingua di qualità, è GTranslate. Questo software, disponibile sia nella versione gratuita che a pagamento, consente di tradurre automaticamente pagine web in molte lingue, inclusi contenuti di testo, tag, menu, widget e tutto ciò che compare a schermo. Tra i suoi punti di forza figurano la traduzione automatica e la traduzione URL per ottimizzare la SEO.

WPML

Uno dei plugin maggiormente utilizzati è WPML, soluzione eccellente per siti web più strutturati, ma che si adatta benissimo anche a blog e piattaforme meno complesse. Il software consente di tradurre fino a 40 lingue e mette a disposizione sia la modifica manuale che automatica delle pagine. Tra i punti di forza figura la totale compatibilità e integrabilità con WooCommerce e delle ottime funzioni SEO.

Google Website translator

Plugin completamente gratuito, che consente di ottenere una buona traduzione, è Google Website translator. Lo strumento sfrutta la traduzione automatica di Google ed è tra i più leggeri, garantendo velocità nell’apertura delle pagine e fino a 100 lingue traducibili.

Si può beneficiare di un language Switcker tramite widget molto interessante per chi cerca un plugin graficamente piacevole.

Polylang

Negli ultimi anni, sempre più utenti si affidano a Polylang per tradurre in tempo reale le proprie pagine web. Anche in questo caso si può beneficiare di uno strumento completamente gratuito capace di supportare diverse lingue e di inserire widget standard.

Si contraddistingue per un’ottima traduzione dei menu e dei widget, oltre che per una compatibilità eccellente con la SEO. Si può scegliere anche la versione Polylang Pro, che aggiunge funzioni interessanti.

MultilingualPress

Chi è alla ricerca di un plugin premium estremamente potente troverà in MultilingualPress la soluzione ideale da implementare in WordPress. Si possono generare un numero illimitato di siti e migrare da una traduzione all’altra con velocità.

Molte aziende utilizzano questo plugin per la gestione della lingua, per l’ottimizzazione con WooCommerce e le strategie SEO.

In conclusione

I plugin multilingua sono un’ottima soluzione per espandere la capillarità del proprio sito web e raggiungere nuovi mercati. La scelta dello strumento ideale dipende non solo dalle sue funzionalità, ma anche da come può adattarsi alle diverse esigenze, fermo restando che tutti i plugin illustrati assicurano massima compatibilità con WordPress.

Avatar photo
429 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
CMS

Migrare un sito web WordPress in pochi passaggi

1 minuti lettura
Per ottenere il massimo dal tuo progetto web, è buona regola affidarsi a un web hosting che includa le caratteristiche e le risorse…
CMS

I migliori plugin WordPress di intelligenza artificiale

2 minuti lettura
L’intelligenza artificiale sta permeando molti ambiti, e anche all’interno dell’ecosistema WordPress si sta diffondendo in modo capillare. La directory della piattaforma vanta…
CMS

WordPress, le novità della release 6.5

5 minuti lettura
Il 24 maggio 2022 è stata introdotta la major release 6.0 di WordPress lanciata come “Arturo”, in quanto ispirata al musicista jazz…