Ti aspettiamo anche sul nostro sito!link
Domini

Quando usare un dominio di terzo livello?

2 minuti lettura
Quando usare un domino di terzo livello

Registrare il nome dominio è uno dei passi fondamentali per realizzare un’attività online, insieme all’acquisto di uno spazio hosting in cui ospitare il tuo sito web. La scelta del nome dominio deve essere fatta con attenzione: il nome è il tuo biglietto da visita, rappresenta la tua identità digitale e, al contempo, deve essere facile da ricordare e scrivere per gli utenti che ti cercano.
Infatti, il dominio identifica inequivocabilmente il sito web collegato e, scegliere il nome adatto favorisce da un lato la percezione dei visitatori riguardo la tua attività, dall’altro il posizionamento sui motori di ricerca.

Possiamo classificare i domini in primo, secondo e terzo livello.

  • Domini di primo livello: fanno riferimento all’estensione utilizzata, ossia .it, .com, e simili.
  • Domini di secondo livello: fanno riferimento al nome vero e proprio con cui viene individuata e riconosciuta la tua attività.
  • Domini di terzo livello: fanno riferimento al sottodominio, ossia la parte più a sinistra di un dominio che spesso identifica una sottosezione.

Ad esempio, in www.shellrent.com il “.com” rappresenta il dominio di primo livello, “shellrent” il dominio di secondo livello, “www” il dominio di terzo livello.

A cosa serve il dominio di terzo livello?

Registrare un dominio di terzo livello non è obbligatorio ma risulta sicuramente utile e vantaggioso in alcune occasioni. Il sottodominio infatti riesce a individuare e definire meglio determinate sottosezioni della tua azienda. Una tecnica utile per segmentare meglio i tuoi progetti, dando rilievo a sezioni più importanti.

Ad esempio, noi abbiamo il portale guide.shellrent.com, guide indica il sottodominio: è una sezione che racchiude guide e tutorial dei nostri servizi, con lo scopo di aiutarti nella configurazione e nella gestione. O ancora, manager.shellrent.com, manager indica il sottodominio: è l’area dedicata ai nostri clienti, che possono accedere con le loro credenziali per acquistare e rinnovare i servizi, richiedere assistenza tecnica ed effettuare qualsiasi tipo di operazione sui servizi.

In sostanza, un dominio di terzo livello è utile per progetti ampi e complessi, che contengono diverse sezioni: in questo modo sarà possibile collegare la sezione al sito principale, pur dedicando uno spazio apposito e ordinato, riuscendo a canalizzare meglio gli utenti.

Ti consigliamo di registrare un sottodominio se hai una grande azienda (ma non per forza) e vuoi meglio segmentare i tuoi spazi, creando diverse sezioni correlate al sito: blog, area clienti, shop, guide e tutorial.

Per approfondire: Le 10 migliori estensioni di dominio per un e-commerce

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e social media, crede fortemente nell’influenza positiva del digitale e della comunicazione nella vita quotidiana. In Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni più adatte in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT.
Articoli
Articoli correlati
Domini

I falsi miti sul trasferimento del dominio

1 minuti lettura
È difficile trasferire un dominio? Perderai tempo? I falsi miti sul trasferimento del dominio: cosa si pensa e qual è invece la…
Domini

TLD più utilizzate: .COM, .IT, .ORG, .NET, .BIZ. Perché sceglierle?

2 minuti lettura
Nella scelta del nome a dominio, tra le TLD più utilizzate troviamo il .COM, .IT, .ORG, .NET e .BIZ. Quali sono i…
Domini

10 consigli per scegliere un nome dominio efficace

4 minuti lettura
La scelta del nome a dominio potrebbe contribuire al successo del tuo sito web, blog o portale e-commerce, impattando sul modo in…