Black Week: 70% sui servizi con il promocode BLACKWEEK20link
CMS

WordPress 5.4: perché aggiornare all’ultima release

3 minuti lettura
nuova versione wordpress 5.4

Anche tu usi WordPress? Le statistiche parlano chiaro: questo CMS (Content Management System, sistema di gestione dei contenuti) è il preferito dagli utenti che operano nel web.

Aggiorna il tuo applicativo in WordPress alla versione 5.4 chiamata Adderley: l’ultimissima release uscita il 31 marzo.

Nato nel 2003, ad oggi WordPress gestisce il 35% di tutti i siti web, basandoci sulle stime di W3Techs. La quota di mercato di WordPress è in continua crescita, basti pensare che nel 2011 era solo al 13%.

Questa percentuale cresce in maniera esponenziale se compariamo l’utilizzo di WordPress rispetto agli altri CMS più noti, raggiungendo più del 69% del mercato.

Riportando la classifica di BuiltWith, WordPress è il CMS più usato dall’intero Internet, con l’84%, contro il 5% di Joomla, e l’11% di altri open source.

totale utilizzo di wordpress

Il successo di WordPress è inarrestabile e la versione 5.4, uscita solo 2 giorni fa, è già stata scaricata più di 4 milioni di volte.

Noi abbiamo subito colto l’occasione, aggiornando alla versione 5.4 per tutti i nostri clienti che installano WordPress.

L’utilizzo capillare, però, rende la piattaforma soggetta a vari attacchi e quindi vulnerabile dal punto di vista della sicurezza: per un hacker è più facile individuare e sfruttare falle in un codice sorgente aperto rispetto a un codice proprietario.

La community e gli sviluppatori sono sempre attenti e pronti al rilascio di aggiornamenti e nuove versioni per riparare i vari bug. Per evitare eventuali danni derivanti dal mal funzionamento del tuo sito, fai in modo che le performance siano sempre ottimali.

Quali sono le novità di WordPress 5.4?

  • Due nuovissimi blocchi: Pulsanti e Icone social, che rendono il tutto più interattivo.
  • Nuove features per gestire il colore.
  • Gestisci i file multimediali in ogni blocco in modo più semplice e intuitivo.
  • Interfaccia utente (UI) più pulita e navigazione più chiara.
  • Maggiore velocità di navigazione.
  • Implementazione delle misure di sicurezza.

Ricorda: tieni sempre aggiornato WordPress, il tema, i vari plug-in e il PHP.

Aggiornando tutti i vari componenti potrai trarre il massimo beneficio, sia in termini di sicurezza che di performance:

  • WordPress: aggiornato all’ultima versione, la 5.4, apporta miglioramenti sia sul fronte sicurezza che performance.
  • Scelta del tema: un tema sbagliato, oltre che controproducente dal punto di vista estetico (pensa per esempio ad un layout non adatto ai tuoi prodotti/servizi), potrebbe anche essere troppo pesante, rallentando la velocità di caricamento del tuo sito e quindi le performance.
  • Scelta dei plug-in: per customizzare e personalizzare WordPress al meglio, puoi scegliere tra un ampio ventaglio di plug-in da utilizzare. Che sia un plug-in antispam, Jetpack per tutelare la tua sicurezza, o plug-in dedicati all’ottimizzazione come YoastSEO, troverai sicuramente quello che cerchi.
  • Scelta di PHP: oltre ad aggiornare WordPress, aggiorna anche PHP, il linguaggio di programmazione utilizzato dal CMS. L’ultima versione attualmente rilasciata è la 7.4 che apporta benefici sia in termini di leggibilità del codice che di ottimizzazione delle performance.

Perché aggiornare la versione di PHP?

L’aggiornamento di PHP è complementare a quello di WordPress: l’obiettivo dell’ultima minor release, 7.4, rilasciata il 28 novembre 2019, è potenziare le performance e migliorare la leggibilità del codice.

Quali sono i vantaggi di aggiornare la versione di PHP?

  • Maggiore velocità: l’introduzione di nuove funzioni nell’ultima release renderà il tuo sito più veloce nel caricamento rispetto alle versioni precedenti. Questo potrebbe avvantaggiarti a livello SEO con un migliore posizionamento nei motori di ricerca e una migliore user experience.
  • Maggiore sicurezza: aggiornare la versione di PHP si traduce in soluzioni con una maggiore sicurezza, rendendo difficile agli hacker penetrare il tuo sito. Pensa che avere una versione di WordPress aggiornata, ma datata di PHP, potrebbe causare errori e malfunzionamenti del tuo sito.

Scopri quali sono le novità introdotte con l’ultima release leggendo il nostro articolo Web Hosting con PHP 7.4: più velocità e sicurezza.

La flessibilità è uno dei principali vantaggi di un CMS open source come WordPress, che ti permette di integrare nuove funzionalità e plug-in in modo intuitivo, senza stravolgere il codice HTML. L’altra faccia della medaglia, è la sicurezza: proprio perché il CMS è open source risulta più vulnerabile a minacce e attacchi.

Per questo motivo la soluzione è aggiornare tutti i componenti in modo che siano in linea tra di loro.

Il tuo sito è il tuo biglietto da visita: curane quindi la sicurezza e la user experience per canalizzare in maniera ottimale il traffico e attrarre potenziali clienti.

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e social media, crede fortemente nell’influenza positiva del digitale e della comunicazione nella vita quotidiana. In Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni più adatte in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT.
Articoli
Articoli correlati
CMS

WordPress vs site builder: quale scegliere?

2 minuti lettura
Quale piattaforma scegliere per realizzare il tuo sito web? Meglio utilizzare WordPress oppure un site builder? E tra i numerosi site builder…
CMS

Come installare WordPress in locale con XAMPP

2 minuti lettura
Perché installare WordPress in locale utilizzando XAMPP? Installare e configurare WordPress su un ambiente locale permette di testare le caratteristiche e le…
CMS

Quali sono le 5 migliori alternative a WordPress?

2 minuti lettura
Secondo le stime di W3 Techs, WordPress detiene una quota di mercato pari al 69% comparato agli altri CMS noti. Nato nel…