Hai un dominio .IT? Ti regaliamo il .EU!

CMS

Cos’è e come creare un tema child su WordPress

2 minuti lettura
Cos'è un tema child su WordPress

Con il passare del tempo, la creazione di siti web, blog ed e-commerce sta diventando sempre più semplice anche per chi possiede basilari conoscenze. WordPress offre una soluzione che semplifica il processo di personalizzazione del design senza rischiare di perdere le modifiche durante gli aggiornamenti: il tema child.

Ma a cosa serve e come creare un tema child su WordPress?

Cos’è un tema child?

Un tema child corrisponde alla versione personalizzata di un tema WordPress esistente, chiamato tema genitore. Utilizzando un tema child, è possibile apportare modifiche al design di un sito WordPress senza aggiornare quello parent. Questo è utile perché consente di mantenere intatte le modifiche, anche quando il tema genitore viene aggiornato.

Tema child su WordPress: vantaggi

Esistono diversi motivi per cui utilizzare un tema child può essere vantaggioso:

  • Sicurezza. Modificando direttamente il parent si rischia di compromettere la stabilità e la sicurezza del sito web. Un tema child consente di sperimentare variazioni al design in modo sicuro, senza compromettere l’integrità del tema originale.
  • Update. Quando si utilizza un tema child, le modifiche apportate al design e alle funzionalità del tuo sito WordPress sono separate dal tema genitore. Questo significa che anche quando il tema principale viene aggiornato, le tue personalizzazioni rimangono intatte, evitando la perdita di lavoro e il rischio di conflitti tra le versioni del tema.
  • Tempi di sviluppo più rapidi. Un tema child permette di organizzare le modifiche in un unico posto, rendendole più facili da gestire e da tracciare.

Come creare un tema child su WordPress

Ecco come creare un tema child in 5 step.

1. Scegli il tema genitore

La prima cosa da fare è scegliere il tema parent che vuoi utilizzare. Come scegliere un tema per WordPress? Anzitutto, il suggerimento è quello di considerare, oltre all’aspetto visivo, la compatibilità con la versione del CMS e i plugin, la facilità d’uso, le recensioni degli utenti e la responsività del design. Valuta anche la flessibilità di personalizzazione e se il tema soddisfa le esigenze del tuo sito in termini di funzionalità.

2. Crea la cartella del tema child:

Il primo passo per realizzare un tema child su WordPress è creare una cartella dedicata tramite FTP o attraverso il file manager del servizio di hosting. Assicurati di posizionare la cartella del tema child all’interno della directory “themes” di WordPress, di solito situata in “wp-content/themes”.

3. Crea il file style.css:

All’interno della cartella del tema child, crea un nuovo file di testo e chiamalo style.css. In questo file, inserisci il seguente codice:

/*

 Theme Name:   Nome del Tuo Tema Child

 Theme URI:    URL del Tuo Sito

 Description:  Descrizione del Tuo Tema Child

 Author:       Tuo Nome

 Author URI:   URL del Tuo Sito

 Template:     nome-del-tema-genitore

 Version:      1.0.0

*/

Una volta creata la cartella, è necessario creare un file style.css al suo interno. Questo deve contenere le informazioni del tema child e fare riferimento al tema genitore. Ecco un esempio di come potrebbe apparire il tuo file style.css:

4. Crea il file `functions.php

Se vuoi aggiungere funzionalità al tuo tema child, puoi creare un file functions.php. Questo file può essere utilizzato per aggiungere funzionalità personalizzate al tuo sito.

5. Attiva il tema child

Una volta creati i file necessari per il tuo tema child, puoi procedere all’attivazione. Dal pannello di amministrazione di WordPress, clicca su Aspetto > Temi e individua nell’elenco dei temi disponibili quello child. Ti basterà cliccare su Attiva per abilitarlo.

Ora che hai creato un tema child, puoi iniziare a personalizzare il tuo sito WordPress in tutta tranquillità, senza timore di compromettere il tema genitore. Sfrutta questa funzionalità per creare un sito web unico e originale!

Avatar photo
409 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
CMS

Perché è rischioso rimandare gli aggiornamenti di WordPress

2 minuti lettura
Ignorare gli aggiornamenti di un sito WordPress è molto rischioso. Infatti, versioni obsolete di CMS e plugin favoriscono i tentativi ostili degli…
CMS

Quali tipologie di siti web si possono creare con WordPress?

5 minuti lettura
WordPress, senza ombra di dubbio, è il software maggiormente utilizzato per lo sviluppo e la gestione dei contenuti dei siti web. Gran…
CMS

Come creare un sito con WordPress da zero

3 minuti lettura
Nel panorama dello sviluppo e gestione dei siti web, WordPress domina la scena come soluzione potente e flessibile. Le sue caratteristiche lo…