Hai un dominio .IT? Ti regaliamo il .EU! Iscriviti alla Newsletter entro il 14/4
E-commerce

eCommerce checklist: cosa fare prima di aprire uno shop online

6 minuti lettura
Ecommerce checklist cosa fare prima di aprire uno shop online

La tecnologia fa passi da gigante; negli ultimi anni, lo shopping online ha vissuto una crescita esponenziale, con la pandemia che ha accelerato ancora di più la predisposizione verso gli acquisti sul web, comportando una vera e propria esplosione degli eCommerce. Abbiamo assistito, anche in Italia, ad un cambiamento totale delle abitudini, con una preferenza sempre più marcata nei confronti del commercio online.

Sono sempre di più le aziende che hanno intuito l’incredibile opportunità di spostare il proprio business online, potendo così raggiungere milioni di utenti in tutto il mondo e aumentando in maniera considerevole il fatturato.

Come funziona uno shop online e quali sono i principali passi da compiere per un eCommerce di successo?

Cos’è uno shop online?

Un eCommerce, o shop online, indica a tutti gli effetti un sito web che ospita prodotti o servizi, offrendo ai propri clienti un metodo vantaggioso e flessibile per fare acquisti comodamente a casa e in tutta sicurezza, anche per quanto riguarda i pagamenti.

Perché aprire un eCommerce?

Il motivo è molto semplice, aprire un eCommerce porta dei vantaggi incredibili per soddisfare le esigenze dei consumatori che, soprattutto oggi, vogliono degli strumenti smart per fare ricerche e acquistare prodotti.

Inoltre la maggior parte delle aziende ormai affiancano al negozio fisico quello virtuale. Anzi, alcuni hanno addirittura deciso di abbandonare completamente l’offline per dedicarsi interamente all’online.

Pertanto, sia nel caso in cui tu voglia aprire uno shop online da zero, sia nel caso in cui tu voglia dare un boost alla tua attività già esistente, la scelta di avviare un eCommerce è senza dubbio sensata. La cosa fondamentale è tenere a mente quelli che sono i vantaggi, gli svantaggi e i passi da compiere per non fare errori.

Aprire uno shop online, vantaggi e svantaggi

Abbiamo visto dunque che uno shop online è un metodo fantastico per arricchire il business aziendale. Acquistare e vendere sul web è facile, veloce e sicuro.

Per un imprenditore aprire un negozio online comporta tanti vantaggi, tra cui:

  • Riduzione dei costi. È chiaro infatti che un negozio online ha un costo sensibilmente inferiore rispetto ad una sede fisica. Basti pensare all’affitto, alle bollette, spese condominiali e così via.
  • Riduzione dei costi di distribuzione. Aprendo un ecommerce potrai saltare gli intermediari: in questo modo sarà possibile proporre dei prodotti a prezzi più bassi e competitivi.
  • Massima flessibilità e creatività. Se apri un negozio online potrai personalizzarlo come meglio preferisci, creando ad esempio delle campagne marketing, promozioni e tanto altro.
  • Controllo delle attività dei clienti. Questo è un aspetto fondamentale, con uno shop online puoi renderti conto dell’esperienza che il cliente vive all’interno del tuo sito. Così facendo potrai continuare a migliorare il negozio online introducendo novità, nuove funzionalità e così via.
  • Aperto h24. Proprio così, un negozio online non ha orari di chiusura, è sempre attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette. In questo modo i clienti potranno acquistare i tuoi prodotti in qualunque momento della giornata.
  • Commenti e recensioni. Un aspetto fondamentale riguarda le recensioni. Pensaci, ogni volta che vuoi acquistare qualcosa online consulti subito le recensioni per scoprire cosa ne pensano gli altri acquirenti. Lo stesso principio vale per il tuo shop online, maggiori saranno le recensioni positive e maggiore sarà la predisposizione dei clienti ad acquistare i prodotti che proponi.

Naturalmente aprire uno shop online non ha solo aspetti positivi, ci sono evidentemente degli svantaggi che devono essere valutati attentamente per evitare di sbagliare. Tra i principali fattori negativi possiamo citare:

  • Concorrenza altissima. Lo stesso prodotto si può trovare su decine di altri siti, quindi dovrai essere bravo a differenziarti dalla concorrenza.
  • Attesa e costi di spedizione. Il tuo negozio online dovrà avere un sistema di spedizione all’avanguardia, cercando di non gravare economicamente sui clienti.
  • Mancanza di interazione faccia a faccia con il cliente. Naturalmente uno shop online non contempla la possibilità di avere un contatto diretto con il cliente, il quale dovrà reperire da solo le informazioni su uno specifico prodotto a cui è interessato.
  • Eventuali problematiche tecniche che possono rendere il sito inaccessibile e che devono essere prontamente risolte da un esperto in materia. Da non sottovalutare anche i rischi legati alla sicurezza informatica.

Shop online, gli aspetti burocratici

Prima di occuparci degli aspetti pratici e commerciali di uno shop online, è bene sapere quali siano gli adempimenti burocratici obbligatori per poter avviare l’attività.

L’iter da seguire è uguale per tutte le attività commerciali. Prima di tutto, se non ancora in possesso, devi aprire la partita Iva individuando il codice Ateco relativo all’attività che devi svolgere, in questo senso è sempre preferibile rivolgersi ad un professionista.

In secondo luogo, dovrai procedere con la registrazione presso il registro delle imprese, comunicando quindi l’inizio dell’attività. Infine devi metterti in regole con le posizioni Inps, in base alla cassa di riferimento, e INAIL.

L’apertura di un negozio online non richiede alcuna licenza o obbligo particolare.

Quanto costa aprire un negozio online?

Naturalmente, è difficile quantificare in maniera precisa quanto costa aprire un eCommerce, dipende infatti da diverse variabili. Infatti i costi non sono solo legati alla creazione della piattaforma e quindi allo sviluppo del sito.

Prima di aprire uno shop online occorre individuare la nicchia di mercato in cui vuoi entrare, facendo un’attenta e approfondita analisi del progetto che hai in testa. Fatto questo potrai passare alla fase della realizzazione del negozio eCommerce, dove deciderai l’impostazione del sito, le varie funzionalità tecniche e molto altro.

Parti sempre da un budget prestabilito: successivamente potrai sempre aumentarlo anche in base all’andamento della tua attività online. Dovrai destinare dei fondi alle campagne marketing che serviranno a pubblicizzare il sito e questa è una fase fondamentale per la buona riuscita del progetto.

Aprire uno shop online: la checklist

Una volta che hai deciso in maniera definitiva di aprire uno shop online è bene tenere a mente una serie di punti. Abbiamo fin qui visto quali sono i vantaggi relativi ad un’attività di questo genere, per quale motivo oggi è così di tendenza acquistare online e perché ci sono degli aspetti meno benefici che non devono assolutamente essere sottovalutati.

Qual è la checklist definitiva da considerare prima di avviare il tuo nuovo shop online?

Valutare attentamente i costi e redigere un business plan

Come per ogni attività, anche aprire un eCommerce richiede un’analisi dal punto di vista economico. Dovrai quindi quantificare, nella maniera più precisa possibile, i vari costi che dovrai sostenere.

Naturalmente, come abbiamo visto, aprire uno shop online non richiede lo stesso esborso economico di un negozio fisico. Non avrai quindi a che fare con affitto, bollette e altro.

In ogni caso è consigliabili redigere un business plan, questo ti permetterà di trovare il punto di equilibrio tra costi e ricavi. In questo modo inoltre potrai stimare un fatturato da raggiungere per avere dei profitti.

Analizzare il mercato

La scelta della nicchia di mercato di cui vuoi occuparti è fondamentale, una volta effettuata dovrai fare una profonda analisi per comprendere le dinamiche di quel settore specifico, compresi gli eventuali fattori di rischio.

Per farlo ci sono numerose operazioni che puoi mettere in atto, ad esempio una buona idea è quella di studiare attentamente i concorrenti, vedere come si muovono, cosa offrono, come lavorano e quali prodotti trattano. Questo ti aiuterà a capire come si muove il mercato e a definire le tendenze. Ovviamente, lo studio della concorrenza ti permetterà anche di capire quali prezzi applicare ai tuoi prodotti.

Un altro aspetto determinante riguarda la ricerca delle parole chiave. Sappiamo quanto sia importante avere uno shop online fatto bene, ma non meno importante è sapere quali sono le parole chiave che sono determinanti per posizionare il sito web in cima nei motori di ricerca. Come accennato in precedenza, il settore e-commerce è estremamente competitivo, pertanto occorre che il proprio shop online sia facile da trovare dai potenziali clienti e per farlo bisogna approfondire la tematica delle keyword.

Definire una strategia di marketing

La pubblicità è l’anima del commercio. Quante volte avrai sentito questa frase, e non c’è nulla di più vero. Una strategia di marketing vincente ti permetterà senza alcun dubbio di avere incrementare il tuo business, ma non è un semplice esercizio di stile. Infatti, bisogna studiare a fondo ogni strategia per poter competere sul mercato di riferimento.

Il piano di marketing ha come obiettivo principale quello di attirare tanti nuovi visitatori sul tuo shop online e, soprattutto, trasformarli in clienti. Gli strumenti a disposizione sono molteplici, ci sono le campagne social, email marketing e tanto altro.

Scegliere il giusto dominio

Può sembrare mera formalità, ma la scelta del nome è fondamentale. A riguardo, è sempre preferibile un dominio breve e di impatto, che sappia comunicare immediatamente la tua area di competenza e i prodotti che vendi.

Ad oggi, è fondamentale anche la scelta dell’estensione: hai due possibilità, quella di focalizzarti sui domini più diffusi (il .it o il .com, ad esempio) o scegliere un nuovo TLD che renda riconoscibile sin da subito la tua attività. Tra questi, il .shop potrebbe rappresentare la soluzione ideale.

Scegliere un servizio Hosting

La scelta dell’Hosting è fondamentale poiché rappresenta la struttura di base vera e propria alla base del tuo eCommerce. Idealmente, uno spazio web dev’essere in grado di garantire determinate performance, quali velocità, sicurezza, scalabilità e offrire ai clienti un’assistenza puntuale.

Definire la struttura del sito

Il sito deve avere un design accattivante e funzionale, ciò significa che tutti gli aspetti debbano essere curati allo scopo di assicurare una user experience ottimale.

É altresì importante che il design del sito web sia responsive, quindi visualizzabile correttamente su tutti i dispositivi mobili come smartphone e tablet.

Avatar photo
410 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
E-commerce

Come differenziare un e-commerce

2 minuti lettura
Negli ultimi anni, l’e-commerce ha sperimentato una crescita senza precedenti, offrendo nuove frontiere di opportunità. Tuttavia, con il proliferare dei negozi online,…
E-commerce

Creare un e-commerce da zero: le 3 scelte iniziali

3 minuti lettura
Il commercio digitale ha rivoluzionato il modo di fare shopping. Se hai un’idea o desideri espandere il tuo business online, creare un…
E-commerce

WooCommerce: guida al plugin WordPress per creare un e-commerce

4 minuti lettura
WooCommerce è il plugin di WordPress che consente di realizzare un e-commerce. Con oltre 5 milioni di installazioni, questo strumento versatile e…