Hai un dominio .IT? Ti regaliamo il .EU!

Digital Marketing

Come convertire immagini WebP su WordPress

4 minuti lettura
Come convertire immagini wepb su wordpress

WebP è un formato sviluppato da Google per ridurre le dimensioni delle immagini senza doverne sacrificare la qualità. I formati tradizionali come JPG, GIF e PNG, infatti, sono più pesanti, e, spesso, rallentano il caricamento delle pagine offrendo una pessima esperienza utente.

Nelle prossime righe, indicheremo come modificare il formato delle foto ed effettuarne l’upload su un sito WordPress. Il tutto, offrendo una panoramica di quelli che sono i migliori plugin in circolazione.

Cosa sono i file WebP

Come JPEG 2000, AVIF ed XR, i WebP sono formati next-gen, file che offrono immagini di maggior qualità, a fronte di dimensioni ridotte che supportano trasparenza ed animazioni.

Secondo quanto dichiara Google, hanno una compressione migliore, il che permette loro di essere fino al 26% più piccoli. La maggior parte degli utenti le visualizza già ma, per coloro che ne sono esclusi, sono necessarie delle soluzioni.

Come utilizzare il formato WebP su WordPress

Caricare le immagini in WebP sui siti WordPress non è diverso da salvarle nei formati tradizionali. Basta usare l’editor per:

  • Aprire la pagina in cui posizionarle
  • Cliccare su “Carica media”
  • Inserire il testo alternativo, per far sì che Google le interpreti in ottica SEO.

Se si utilizza l’editor a blocchi Gutenberg, basta inserire prima un nuovo blocco immagine e poi caricare l’immagine. Ma attenzione: ciò è valido solo a partire da WordPress 5.8, che supporta le immagini WebP senza bisogno di plugin; per tutte le altre versioni, vi consigliamo di utilizzare alcuni strumenti.

Express

È veloce e mantiene gli originali di JPEG e PNG, facendo in modo che tutti gli utenti visualizzino le immagini WebP. Webp Express è anche facile da configurare,

Entrando in Metodo di Conversione si ha una panoramica di come Web Express funziona, in modo da poter scegliere la modalità compatibile, (ovvero quella che utilizza il proprio sito). Infine basta selezionare la casella di controllo Convert on upload e cliccare sul pulsante Bulk Convert.

La casella di controllo dice al sito di convertire anche le immagini future e Bulk Convert serve a dare il via al processo per tutte le immagini, in una volta sola.
Scorrendo verso l’alto, è possibile scegliere il tipo di formato da convertire, se JPEG e PNG o uno solo dei due; puoi anche impostare soglie di compressione: quelle predefinite sono superiori al 50%.

Optimole

Optimole è un plugin di WordPress “tuttofare”, quasi totalmente automatizzato. Come Shortpixel ed Imagify, Optimole può essere scaricato gratuitamente, ma le versioni base consentono di convertire un numero limitato di immagini. A costo zero si ottiene:

  • Ottimizzazioni fino a 5mila visite/mese,
  • Supporto anche al formato AVIF,
  • Uploading delle immagini sul cloud di Optimole e sincronizzazione cross-platform,
  • Ottimizzazione tramite algoritmi di Intelligenza Artificiale ed immagini responsive,
  • Supporto agli schermi Retina,
  • “Smart cropping” per il resizing,
  • Stabilità visiva durante lo scrolling,
  • L’aggiunta di watermark,
  • Foto fino al 40% più piccole, (in caso di traffico straordinario),
  • Compatibilità con WordPress 5.0,
  • Download delle immagini velocizzato,
  • Lavoro in background,
  • Configurazione in pochi click,
  • Disinstallazione completa,

Inoltre, con la versione Premium è possibile ottimizzare foto per siti WordPress che ottengono più di 25mila visite al mese.

ShortPixel Image Optimizer

La versione non a pagamento di ShortPixel offre 100 crediti al mese, (che non vengono spesi se l’immagine viene ottimizzata per meno del 5%). Questo strumento può essere utilizzato contemporaneamente su più siti WordPress e prevede:

  • Supporto anche ad altre immagini NextGEN,
  • Supporto ad immagini caricate attraverso Modula o via FTP,
  • Supporto alle immagini HEIC, con caricamento diretto da iPhone,
  • Compressione di altissimo livello (glossy) per fotografi,
  • Compressione rapidissima e test di ottimizzazione,
  • “Smart cropping”, anche per le miniature degli ecommerce.
  • Lavoro in background,
  • Supporto agli schermi Retina,
  • Due opzioni di resizing delle immagini,
  • Conversione da CMYK ad RGB,
  • Conversione da PNG a JPG,
  • Compatibilità con siti basati su WordPress, HTTP e HTTPS,
  • Compatibilità con e-commerce basati su WooCommerce ed altri plugin per la vendita,
  • Backup delle immagini su server locale,
  • Ottimizzazione di gruppo delle foto,
  • Nessun limite nelle dimensioni,
  • Report e statistiche per mese,
  • Piani economici per le non-profit,
  • Assistenza h24, 7 giorni su 7.

Inoltre, questo plugin assicura massima compatibilità e integrazione con Cloudflare, un content delivery network per migliorare la velocità e la sicurezza dei siti web. Questa funzionalità, tra l’altro, è attivabile in un solo click dal pannello Manager a supporto delle performance dei nostri Web Hosting.

Imagify

Anche Imagify è un plugin all-in-one, capace di garantire:

  • Ottimizzazione asincrona in bulk ed automatica,
  • Conversione al formato WebP, anche da file PDF e GIF,
  • Lavoro in background,
  • Resizing automatico e proporzionale per immagini molto grandi,
  • Versione originale dell’immagine,
  • Encoding ottimale.


La versione gratuita permette di convertire e comprimere fino a 20MB di immagini (ovvero all’incirca 200 foto) al mese, incluse le WebP.

SmushPRO Image Optimizer

SmushPRO Image Optimizer è forse il plugin di WordPress tutto in uno meno complesso ed anche il più economico. Consente, infatti, di:

  • Comprimere e ridurre le immagini JPG e PNG in WebP, anche in 3x,
  • Ottimizzare le foto in bulk,
  • Operare test di performance anche per mobile,
  • Lavorare in background,
  • Migliorare gli errori segnalati da PageSpeed Insights,
  • Riconvertire le WebP,
  • Essere utilizzato anche su siti che utilizzano un altro CMS
  • Attivarsi in un click, su tutti i siti,
  • Avere un back-up delle immagini originali,
  • Essere utilizzato anche sui device con Retina, Amazon S3 e Gutenberg,
  • Generare analytics e report.

Resizing App

È lo strumento gratuito di Google che, in maniera molto semplice, permette di:

  • Fare il resizing ed il taglio delle foto,
  • Convertirle in JPEG, PNG, BMP, TIFF o WebP,
  • Comprimerle.

Dandoti la possibilità di scegliere i parametri, come l’altezza, la larghezza o la percentuale in pixel (ideale anche per i social media), il tutto localmente, tramite browser.

In conclusione

Il formato WebP è utile a rendere il proprio sito WordPress, ma non solo, più veloce e quindi più appetibile a Google, favorendo anche una positiva user experience.

Avatar photo
410 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
Digital Marketing

Come creare un blog di successo da zero

3 minuti lettura
Il marketing è diventato un tassello imprescindibile in una strategia di successo online. Tra gli strumenti più efficaci a disposizione troviamo i…
Digital Marketing

Il 31 marzo ricorre la giornata mondiale del backup

3 minuti lettura
Il 31 marzo di ogni anno ricorre il World Backup Day, ovvero la giornata che vuole sensibilizzare gli utenti verso il tema della…
Digital Marketing

5 estensioni per ottimizzare un e-commerce Magento in ottica SEO

3 minuti lettura
Nel competitivo mondo dell’e-commerce, raggiungere un buon posizionamento nei risultati di ricerca è fondamentale per il successo del negozio online. Magento, una…