Digital Marketing

Perché la tassonomia di un sito è importante per la SEO

2 minuti lettura
Perché la tassonomia di un sito è importante per la SEO

L’organizzazione di un sito web contribuisce, ad ampio spettro, alla formulazione della user experience. Gli utenti, al giorno d’oggi, si aspettano siti web intuitivi, chiari e semplici da navigare. Se ciò viene disatteso, è assai probabile che abbandonino la pagina che stanno visitando, provocando un incremento della frequenza di rimbalzo e strascichi nelle prestazioni SEO.

Quando si parla di tassonomia, si fa riferimento proprio alla classificazione e all’organizzazione dei contenuti: sviluppare una struttura gerarchica chiara, costruire percorsi logici, utilizzare una sintassi coerente degli URL. Queste sono solo alcune delle attività che costituiscono la tassonomia.

Cos’è la tassonomia dei siti web?

La tassonomia fa riferimento al sistema di classificazione e di organizzazione dei contenuti che rendono il sito comodo da navigare e i contenuti facili da trovare.

Un sito web senza una buona tassonomia può offrire un’esperienza utente scadente e allontanare i visitatori. Circa il 38% degli utenti, infatti, abbandona un sito la cui struttura è poco chiara e ordinata, impedendo loro di trovare rapidamente le informazioni o i prodotti che cercano. Questo non solo riduce il tempo di permanenza sul sito, ma può anche avere un impatto negativo sulle conversioni e sulle vendite.

La tassonomia influisce anche sul modo in cui il crawler di Google effettua la scansione delle pagine, influenzando il posizionamento nei risultati di ricerca. Se la struttura è lineare e comprensibile, maggiore è la possibilità che al sito web venga destinato un miglior posizionamento nella SERP.

Perché la struttura di un sito web è importante

Un’architettura del sito web organizzata è fondamentale per due motivi principali:

  • User experience: un sito web con una struttura chiara e logica rende facile per gli utenti trovare le informazioni che cercano. Questo si traduce in una navigazione più fluida e piacevole, aumentando il tempo di permanenza degli utenti sul sito. Al contrario, un sito web con una struttura confusa o disorganizzata confonde i visitatori, che molto probabilmente consulteranno i competitors per trovare ciò che stanno cercando.
  • Posizionamento SEO: come già sottolineato pocanzi, i motori di ricerca come Google utilizzano i crawler per eseguire la scansione di un sito web. Una struttura ben organizzata facilita il lavoro dei bot, permettendo loro di comprendere al meglio il contenuto del sito e la sua rilevanza sulla base degli intenti di ricerca. Di conseguenza, un approccio tassonomico è fondamentale per garantire che i contenuti vengano premiati con il migliore posizionamento sulla SERP.

In sintesi, un sito web ben strutturato è un vantaggio sia per gli utenti che per i motori di ricerca. Investire nella creazione di un’architettura del sito web efficace può portare a un miglioramento significativo dell’esperienza utente, a un aumento del traffico organico e, di conseguenza, al raggiungimento dei propri obiettivi di business.

Come ottimizzare la tassonomia di un sito web

A seguire, proviamo a fornire qualche consiglio utile per migliorare la tassonomia di un sito web:

  • Parti dalle parole chiave. Potrebbe apparire un aspetto avulso, in realtà le keywords sono fondamentali per comprendere gli interessi del pubblico e le tendenze di ricerca. Ciò serve a strutturare i contenuti in modo pertinente.
  • Utilizza categorie e sottocategorie per fare in modo che i visitatori possono accedere più facilmente ai contenuti e individuare più rapidamente le pagine a cui sono interessati.
  • Utilizza una gerarchia poco profonda, limitando il numero di livelli per evitare di creare una struttura poco chiara e di confondere gli utenti.
  • Implementa una strategia di link building interna. I collegamenti interni sono in grado di facilitare la navigazione e distribuire il “link juice” tra le pagine, avvantaggiando il lavoro degli spider che faciliterà l’indicizzazione del sito.
  • Monitora e analizza i percorsi degli utenti per identificare eventuali problemi di navigazione e apportare le necessarie modifiche per ottimizzare continuamente la struttura del sito.
Avatar photo
429 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
Digital Marketing

I migliori plugin WordPress per inserire un contact form

2 minuti lettura
Se gestisci un e-commerce, un sito aziendale o un progetto personale, inserire un contact form è indispensabile per permettere ai visitatori di…
Digital Marketing

Web Designer Day: la giornata dedicata ai più creativi del web

1 minuti lettura
Oggi si celebra il Web Designer Day, una giornata dedicata a coloro che plasmano il volto del web! Dietro ogni sito che…
Digital Marketing

Microsoft Copilot, ChatGPT e Gemini: IA a confronto

2 minuti lettura
L’intelligenza artificiale ha rivoluzionato ad ampio spettro le attività lavorative, anche le più elitarie e complesse, rappresentando un acceleratore per la produttività….