CMS

Web crawler: i migliori tool per eseguire la scansione dei siti web

4 minuti lettura
web crawler

Uno strumento che entra in gioco nell’ottimizzazione SEO è il web crawler. Questo svolge un lavoro sporco, poiché ha il compito di scansionare e classificare le pagine web che gli vengono suggerite.

Più la struttura e la navigazione di un sito web sono lineari e comprensibili, maggiore è la probabilità che il motore di ricerca lo premierà in fatto di posizionamento sulla SERP.

Cos’è un web crawler?

Ogni volta che si effettua una query, il motore di ricerca dovrebbe esaminare ogni singolo sito web e pagina (o altri dati) relativi alla parola chiave utilizzata.

Senza un crawler, il motore di ricerca impiegherebbe minuti (se non ore) per produrre risultati pertinenti. Sebbene questo sia un ovvio vantaggio per gli utenti, qual è il beneficio per i proprietari e i gestori di siti web? Il crawler esamina i siti per ricavarne informazioni e sviluppa un database di stringhe di ricerca che viene quindi caricato nell’indice del motore di ricerca.

Il compito principale di un web crawler, in sostanza, è quello di visitare i siti web in modo sistematico e catalogare le informazioni raccolte. Questo strumento può essere personalizzato per svolgere diverse funzioni, come l’estrazione di dati specifici da siti web o il monitoraggio delle modifiche apportate nel tempo. Sono fondamentali per la creazione di indici di ricerca accurati e aggiornati e per facilitare la scoperta di nuovi contenuti online.

Come funzionano i crawler

Man mano che le informazioni su internet aumentano, i motori di ricerca utilizzano il crawler per organizzare le informazioni in modo rapido ed efficace. Lo sforzo degli spider è mirato a indicizzare e diffondere informazioni molto velocemente, operando in modo ordinato.

Un buon libro, ad esempio, deve essere ben organizzato, altrimenti risulterà incomprensibile. Allo stesso modo, il crawler scansiona tutti i contenuti dei siti e crea un sommario che elenca tutte le informazioni in un ordine di facile comprensione. In tal modo, quando qualcuno effettua una query di ricerca, sarà sufficiente una rapida occhiata al sommario.

Come gestire i crawler

È importante imparare a utilizzare correttamente i crawler affinché possano, nel corso delle ricerche, essere un valido alleato. Uno dei modi per favorire l’attività del crawler è quello di creare una sitemap affinché non scansioni pagine inutili dei siti web.

È consigliabile, a tal fine, utilizzare il protocollo Robots.txt, utile anche a impedire l’indicizzazione da parte di altri crawler malevoli, intenzionati a rubare i dati.

Gli strumenti gratuiti eseguono la scansione solo di un numero limitato di pagine. Per questo, sono disponibili diverse opzioni a pagamento, molto più efficaci nel trovare informazioni importanti sui siti web. Oltretutto, i crawler a pagamento dispongono di un numero maggiore di punti di accesso, database aggiornati e scanner antivirus. In più, possono estrarre dati da più fonti contemporaneamente per fornire un rapporto più completo.

I migliori tool per web crawler

Di seguito, presentiamo alcuni dei più validi tool in circolazione nel web che aiutando a ottimizzare la SEO, indicandoti eventuali problemi da risolvere per ottenere un migliore posizionamento sui motori di ricerca.

Semrush

Semrush è uno strumento di marketing online completo che consente agli utenti di gestire le proprie strategie web. Puoi usarlo per eseguire ricerche di parole chiave, analizzare i tuoi concorrenti, creare landing page e molto altro.

La piattaforma offre un’abbondanza di strumenti utili per qualsiasi tipo di progetto di marketing online. Anche Semrush utilizza i web crawler per due ragioni fondamentali:

  1. Per costruire e mantenere aggiornato il database di backlink. Grazie allo strumento Backlink Audit hai la possibilità di controllare i profili backlink dei tuoi competitors.
  2. Per analizzare lo stato di salute del tuo sito, tramite Site Audit: si tratta di un crawler che studia e classifica i contenuti dei siti web per consentirti di verificarne lo stato di salute.

LinkAssistant.com

La ricerca può essere faticosa e richiedere molto tempo, ma esistono siti web che la rendono più semplice. Uno di questi è LinkAssistant.com. Questa piattaforma offre rapporti di ricerca gratuiti su argomenti di interesse, fornendo ad esempio collegamenti a documenti storici.

Lo strumento integrato WebSite Auditor è dotato di un potente spider SEO che esegue la scansione del tuo sito proprio come fanno i bot dei motori di ricerca. Non solo esamina l’HTML, ma vede anche CSS, JavaScript, Flash, immagini, video, PDF e altre risorse, sia interne che esterne, e mostra come tutte le pagine e le risorse si collegano. Ciò consente di visualizzare l’intero quadro e prendere decisioni in base ai dati.

Screaming Frog

Il SEO Spider di Screaming Frog è un crawler potente e flessibile, in grado di eseguire in modo efficiente la scansione di siti web sia vetrina che più pesanti, consentendo di analizzare i risultati in tempo reale.

Qualsiasi sito web che aspira al successo deve soddisfare le aspettative dei clienti, e le ‘rane urlanti’ aiutano a determinare quali siano tali aspettative. Difatti, i designer che hanno utilizzato Screaming Frog hanno segnalato miglioramenti significativi sia nella quantità che nella qualità del loro lavoro, in seguito alle sessioni con il servizio offerto dalla piattaforma.

Tra i pacchetti disponibili del software, c’è quello meno costoso che permette ai designer di testare solo una pagina alla volta. I piani più elevati, invece, consentono di testare più pagine contemporaneamente.

Site Checker

È uno strumento utile per webmaster e marketer. Aiuta a controllare i siti web a seguito di collegamenti interrotti, carico del server e problemi di sicurezza. La maggior parte dei siti web presenta almeno alcuni di questi problemi, specialmente quelli più piccoli che non vengono aggiornati da molto tempo. Tali siti potrebbero avere codici obsoleti che rendono le pagine web vulnerabili a falle di sicurezza.

Il crawler di Site Checker scansiona i siti web e rileva eventuali problemi tecnici, fornendo guide dettagliate su come intervenire per correggere gli errori.

DeepCrawl (Lumar)

Si tratta di uno strumento basato su cloud che aiuta a scansionare i contenuti del tuo sito web, supportando anche il rilevamento di eventuali problemi tecnici per migliorare le prestazioni SEO.

Deepcrawl, diventato recentemente Lumar, è un software costantemente aggiornato per ottimizzare le scansioni, in allineamento con gli ultimi aggiornamenti dei motori di ricerca. L’ultima versione del crawler può scansionare 450 pagine al secondo e offre un’ampia flessibilità nella raccolta dei dati.

Dyno Mapper

Dyno Mapper è un software molto funzionale, dalle notevoli prestazioni nella creazione di mappe dei siti web.

Il software è disponibile in tre pacchetti, ognuno dei quali consente la scansione di un diverso numero di siti e pagine. Con il pacchetto Standard è possibile agire sul proprio sito o su quelli di alcuni competitor; le versioni Organization ed Enterprise, invece, sono indicate per chi intende scansionare numerosi siti e un massimo di 20.000 pagine, e sono adeguate per le esigenze di medie e grandi imprese.

In conclusione

I tool illustrati in precedenza svolgono, tra le altre funzioni, un’attività di perlustrazione delle pagine web. Non a caso, sono strumenti che garantiscono massima integrazione con i più diffusi CMS presenti sul mercato, tra cui WordPress.

Avatar photo
429 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
CMS

Migrare un sito web WordPress in pochi passaggi

1 minuti lettura
Per ottenere il massimo dal tuo progetto web, è buona regola affidarsi a un web hosting che includa le caratteristiche e le risorse…
CMS

I migliori plugin WordPress di intelligenza artificiale

2 minuti lettura
L’intelligenza artificiale sta permeando molti ambiti, e anche all’interno dell’ecosistema WordPress si sta diffondendo in modo capillare. La directory della piattaforma vanta…
CMS

WordPress, le novità della release 6.5

5 minuti lettura
Il 24 maggio 2022 è stata introdotta la major release 6.0 di WordPress lanciata come “Arturo”, in quanto ispirata al musicista jazz…