Ricevi sconti esclusivi: iscriviti alla nostra Newsletter!https://manager.shellrent.com/mailing/subscribe

Digital Marketing

Creare una Landing Page che generi conversioni

4 minuti lettura
creare landing page che generi conversioni

Indipendentemente da come “atterri” su una pagina, a seguito di un clic su un annuncio o sulla CTA di una campagna email, il suo scopo è incoraggiare le conversioni. Per questo motivo, strutturare una landing page efficace è estremamente importante nella strategia di marketing.

Esistono diversi page builder drag and drop che rendono agevole la creazione di siti web. Tuttavia, realizzare una landing page che converte potrebbe non essere così semplice.

Cos’è una landing page?

Una landing page è la pagina di atterraggio costruita ad hoc per incentivare l’utente all’azione e aumentare le conversioni. Da non confondere con la home page, ovvero la pagina principale di un sito web, che si differenzia per:

  1. numero di collegamenti: in una home page vengono posizionati numerosi collegamenti, solitamente nel menu di navigazione, a piè di pagina e nel contenuto della pagina.
  2. CTA meno specifiche: l’home page presenta la tua attività e funge da punto di partenza da cui gli utenti possono raggiungere le altre pagine del sito. Il suo contenuto è spesso ampio e ha CTA meno specifiche (ad esempio “vedi dettagli”, “scopri di più”). Poiché le landing page hanno lo scopo di incoraggiare le conversioni, di conseguenza le CTA sono implementate su misura (ad esempio “acquista Hosting WordPress”).
  3. Scopo diverso. Se gli utenti che visitano la home page potrebbero essere solamente dei curiosi, quelli che atterrano sulle pagine di destinazione sono maggiormente interessati a ciò che offri e più pronti a intraprendere un acquisto.

Il contenuto della landing page è mirato, progettato specificatamente per generare lead e ottenere conversioni. Si potrebbe pensare che siano semplici da creare, ma la realtà è che una pagina di destinazione di successo è il risultato di diversi fattori, tra cui la comprensione del mercato di riferimento, l’ottimizzazione dei contenuti per invitare il potenziale cliente ad entrare nel funnel di vendita.

Elementi essenziali di una landing page

Quali sono gli elementi principali a cui prestare attenzione nella creazione di una landing page?

  1. Design: la pagina deve focalizzarsi sul raggiungimento degli obiettivi prefissati, quindi condurre gli utenti all’azione desiderata. Per questo è importante che il design garantisca un’esperienza utente ottimale, in modo che non vada ad ostacolare la navigazione e quindi distrarre l’utente.
  2. Visual media: l’utilizzo di immagini, foto e video è caldamente consigliato. Questo perché i contenuti grafici aiutano a catturare l’attenzione dei visitatori.
  3. Gerarchia visiva. Quali sono gli elementi più importanti della tua landing page? Guida l’occhio dell’utente verso i contenuti che ritieni maggiormente rilevanti.
  4. Copy: scrivi dei testi concisi, ma intriganti; è consigliabile rivolgersi dando del tu.
  5. Call to action: usa un linguaggio semplice e diretto nelle CTA, cercando di creare un senso di urgenza per condurre gli utenti alla conversione.
  6. Ottimizzazione SEO: per posizionare la pagina quanto più in alto sulla SERP, individua poche ma funzionali parole chiave compiendo una keywords research.

Landing page: gli errori più frequenti

La tua landing page non converte? Ci sono degli errori che potrebbero determinare una prestazione negativa della pagina. Riportiamo i più comuni.

  1. UI/UX: se il design, il layout o l’usabilità della pagina sono di bassa qualità, poco attraenti e fruibili, il rischio di scoraggiare la navigazione e di perdere il visitatore è elevato. Una landing page ben progettata non solo dovrebbe avere un bell’aspetto, ma essere anche facile da navigare.
  2. Posizionamento CTA: affinché i visitatori vengano correttamente guidati all’azione, occorre rendere i pulsanti ben visibili, in modo che riescano a distinguersi dagli altri elementi e che siano di facile individuazione.
  3. Responsive: assicurati che la tua pagina si presenti in modo ottimale su tutti i device.

Come creare una landing page efficace

La pagina di destinazione deve sostanzialmente attirare l’attenzione dei visitatori e dimostrare che puoi offrire una soluzione credibile al loro problema. Quali passaggi seguire per creare una landing page che possa convertire?

Definisci il tuo obiettivo. Quale risultato vuoi raggiungere? Aumentare le conversioni, incrementare le vendite o generare più contatti: determina lo scopo della tua landing page.

Scrivi il tuo copy. Hai poco tempo, circa 10-12 secondi, per incuriosire il visitatore. Ciò significa che devi creare dei copy attraenti, a partire dal titolo che dovrebbe comunicare in modo chiaro il valore della tua pagina di destinazione. Concentrati ed enfatizza, dunque, le qualità della tua offerta spiegando il vantaggio che gli utenti potrebbero trarre acquistando il tuo prodotto o servizio.

Crea le CTA. La call to action è l’azione che vuoi far intraprendere dai visitatori che atterrano sulla tua landing page. Scegli pulsanti specifici e mirati, in genere di una lunghezza di 3 o 4 parole, di un colore che sia prominente rispetto agli altri elementi visivi.

Ottimizza la pagina in ottica SEO. Assicurati indicizzare la tua pagina affinché sia visibile nei motori di ricerca e pianifica una strategia di ottimizzazione per migliorare il posizionamento tra i risultati organici.

Fai un test A/B. Effettuando un test di questo tipo, avrai una migliore comprensione dell’efficienza della tua landing page: quale versione genera il numero maggiore di conversioni? Sono diverse le variabili che puoi testare: dal design alla posizione della tua CTA, fino al titolo; fai solo attenzione a non creare troppe variazioni perché dovrai essere in grado di individuare le caratteristiche migliori di una pagina rispetto all’altra.

Aggiungi il tracciamento. Monitora le prestazioni della tua landing page implementando strumenti come Google Analytics, Matomo o qualsiasi altro software di analisi.

Strumenti per creare landing page

Wix offre molteplici risorse per realizzare landing page personalizzate a seconda delle proprie esigenze; offre centinaia di template pronti per essere modificati o una tela bianca se vuoi costruire la tua pagina da zero.

Tra le soluzioni che offre WordPress troviamo i temi One Page ed Elementor, grazie alla sua interfaccia di progettazione visiva drag and drop. Puoi iniziare a costruire la pagina da una tela bianca o scegliendo uno dei modelli a disposizione che potrà essere personalizzato seguendo le proprie preferenze. Thrive Suite è una suite di strumenti che dà l’accesso a oltre 290 modelli come base per costruire landing page per WordPress; questo plugin offre ampie funzionalità, utili a rendere il proprio progetto in linea con le proprie esigenze. In alternativa, si possono cercare dei temi specifici one page.

Autore Giada Mazzucco

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
I 20 migliori font per il web e dove trovarli
Digital Marketing

I 20 migliori font per il web e dove trovarli

2 minuti lettura
Marketing, copywriting e design sono i fattori che determinano il successo di un sito web. Dopo aver scelto il giusto hosting per ospitare…
Strategie per fare link building in modo efficace
Digital Marketing

Strategie per fare link building in modo efficace

3 minuti lettura
Ottenere backlink di valore e qualità è uno dei fattori che incidono, insieme ai contenuti, nel posizionamento sulla SERP di Google in…
Sfruttare il metaverso per cambiare la customer experience
Digital Marketing

Sfruttare il metaverso per cambiare la customer experience

4 minuti lettura
L’avanzamento tecnologico induce coloro che vogliono migliorare la customer experience a investire nel metaverso. Negli ultimi anni, le aziende ne hanno scoperto…