Domini

Quando scegliere il dominio .delivery per un sito web

2 minuti lettura
acquisto dominio .delivery

Tra i nuovi gTLD merita una menzione il dominio .delivery, facile da ricordare e utile specialmente in questo periodo con il boom del commercio online.
Un dominio internet è un insieme di caratteri che vengono inseriti nel browser per trovare un sito web su Internet, il punto di riferimento per gli utenti che cercano il tuo sito web online. In effetti, nessun browser è in grado di comprendere il nome di dominio, motivo per cui chiede aiuto al server DNS che fornisce l’indirizzo reale, ossia l’IP. In questo modo il browser sarà in grado di accedere alla posizione in cui è archiviato il contenuto del sito web e mostrarlo all’utente.

Possiamo definire quindi il dominio Internet come un nome di fantasia scelto dal proprietario del sito in modo intelligente per facilitare ricerca dei visitatori e la memoria umana.

A seconda di cosa si desidera che le persone memorizzino, il valore aziendale di un dominio può essere estremamente alto: basta immaginare l’immenso valore a nomi di dominio come google.com. Questo è il motivo per cui un nome di dominio che non siamo sicuri di come si scrive, che non è facile da ricordare oppure che è troppo lungo, sicuramente non è un buon nome di dominio.
I domini nazionali possono avere un minimo di 2 e un massimo di 26 caratteri, esclusa la particella finale (TLD), e non possono iniziare o terminare con un trattino. Nei domini internazionali è possibile avere fino a 63 caratteri, ma attenzione a non esagerare, in quanto un dominio lungo può finire per intralciare la ricerca. Ora che abbiamo capito che cos’è e come funziona un dominio, vediamo come funziona il dominio .delivery e quali sono i vantaggi che esso comporta

Perché registrare un dominio .delivery

Grazie all’espansione del commercio online gli utenti hanno trovato nell’ecommerce un metodo semplice e veloce di fare acquisti: con pochi click, direttamente dallo smartphone, è possibile comprare il prodotto desiderato e vederselo arrivare direttamente a casa, senza dover mai uscire.

Il lockdown ha poi accelerato lo spostamento online di numerosi servizi e attività: pensiamo ad esempio a settore del food e dell’hospitality. Le consegne a domicilio sono sempre esistite, specialmente nelle grandi metropoli, ma nel corso di questi ultimi anni hanno riscosso un ottimo successo in ogni città.

Ecco quindi che il dominio .delivery rientra tra i nuovi gTLD ed è l’estensione ideale per quei siti web ed ecommerce che consegnano merci ai clienti: potrai avere un sito dedicato per le spese di spedizione, i tempi di consegna, i paesi di destinazione e molto altro.

Non solo magazzini e portali ecommerce, l’estensione .delivery è perfetta per pub o ristoranti che offrono la possibilità di consegnare il cibo a domicilio, ordinandolo online in pochi e semplici passaggi.

Il termine delivery si può tradurre con consegna ma ormai è entrato nella nostra quotidianità ed è quindi facilmente riconoscibile da tutti gli utenti che avranno subito chiaro che possono affidarsi a te per ricevere la loro merce direttamente a casa e in breve tempo.

Foto Manager Elena Parise
93 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e social media, crede fortemente nell’influenza positiva del digitale e della comunicazione nella vita quotidiana. In Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni più adatte in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT.
Articoli
Articoli correlati
Domini

Dominio e hosting: quali sono le differenze?

3 minuti lettura
Se hai intenzione di creare un sito, un e-commerce o un blog, dovrai necessariamente acquistare un dominio e scegliere il servizio di…
Domini

Come registrare un dominio nel modo giusto

2 minuti lettura
Il primo passo per portare online un progetto web è registrare un dominio, più comunemente conosciuto come indirizzo web. Prendiamo come esempio…
Domini

Dominio WordPress: quale scegliere?

4 minuti lettura
Scegliere il  dominio giusto per il tuo sito WordPress non è un dettaglio, ma un investimento per il futuro. Un nome di dominio…