Black Week: 70% sui servizi con il promocode BLACKWEEK20link
Domini

10 consigli per scegliere un nome dominio efficace

4 minuti lettura
10 consigli per scegliere dominio efficace

La scelta del nome a dominio potrebbe contribuire al successo del tuo sito web, blog o portale e-commerce, impattando sul modo in cui verrai percepito dai visitatori e posizionato sui motori di ricerca. Deve rappresentare la tua identità digitale e, al contempo, essere facile da cercare e promuovere.

Per realizzare il tuo sito dovrai decidere il tuo dominio e acquistare uno spazio hosting in cui sono ospitati tutti gli elementi che compongono il sito, come pagine, file, immagini e l’eventuale database.

Come scegliere il nome perfetto per il tuo sito web? Ecco i 10 consigli pratici da seguire per un dominio di successo.

Associa il nome del dominio a quello del sito

A livello di branding aziendale, è bene che il nome dominio coincida con il nome del brand. Questa scelta è vincente in ottica SEO per i motori di ricerca che leggono una corrispondenza e in ottica consumatore: le persone cercheranno il nome che ricordano e, se i due coincidono, hai maggiori probabilità di essere trovato.
Se il nome del tuo sito corrisponde all’URL (l’indirizzo web) gli utenti sapranno già cosa digitare.

Assicurati che sia facile da digitare…specialmente da mobile

Se ormai il mondo è mobile, meglio non restare indietro. Le ricerche da mobile hanno ormai superato quelle da desktop.
Scegli un dominio facile da digitare sulla tastiera dello smartphone, breve e semplice. Ti è mai capitato di voler visitare un sito e pensare “Ok, come si scrive?”: ecco, fai in modo che le persone non si pongano questa domanda quando vogliono ricercare il tuo sito.
Stai attento a: sistema di autocorrezione del telefono, parole in gergo, abbreviazioni.

Cerca un nome dominio breve e diretto

Collegato al punto precedente: più il dominio è breve più sarà facile da digitare. Non serve utilizzare nomi lunghi, complessi o ricorrere a giochi di parole: potrebbe solo confondere le persone che hanno bisogno di te.
In ambito digitale, la lunghezza del dominio è un topic molto discusso: il nome può arrivare fino a 67 caratteri e molti decidono di sfruttarli tutti. Il vantaggio di un nome lungo risiede nella visibilità e grado di dettaglio che si può dare al proprio sito ma ne vale la pena? Gli utenti lo ricorderanno?
Se hai un brand nuovo o poco conosciuto la scelta migliore è un nome breve, più facile da ricordare, proprio come ti spieghiamo nel punto seguente.

Scegli un nome facile da ricordare

Per essere facile da ricordare, è meglio che il dominio sia breve a meno che il brand abbia un’autorevolezza e una forza decisive. Pensiamo ad esempio a Mc Donald’s: nonostante sia lungo e contenga segni di punteggiatura, sarà difficile sbagliare a scriverlo.
Il nome deve essere semplice, accattivante, facile da ricordare e da condividere anche tramite il passaparola.
Se hai un’idea vincente non fartela scappare e registra subito il tuo nome dominio prima che qualcuno te lo rubi.

Usa il nome del brand o le keyword collegate alla tua nicchia

Hai notato che Google ha iniziato ad evidenziare le keyword che compaiono nel nome a dominio? Se, da un lato, non è la prova che siano usate nel posizionamento, avere una parola chiave nel dominio è sicuramente un bonus.
Se possibile, includi parole chiave che le persone tenderanno a digitare quando cercano i tuoi servizi o prodotti.
Ti consigliamo di utilizzare il brand come prima scelta, soprattutto se è conosciuto e ripiegare sulle keyword se il tuo settore usa parole chiave di terminologia comune che possono indirizzare facilmente gli utenti verso il tuo sito.
Non fare keyword stuffing: ricorda che il tuo dominio deve essere chiaro a Google in ottica SEO ma, soprattutto, ai tuoi visitatori che lo devono ricordare e associare alla tua attività.

Evita numeri e trattini

Nonostante sia un argomento ancora molto discusso, la maggioranza ritiene che numeri e trattini siano motivo di fraintendimento e di errore per le persone che digitano il nome del sito. Numero arabo o romano? Trattino alto o basso?
È facile che l’utente dimentichi di mettere i trattini scrivendo un indirizzo web rischiando di finire sul sito della concorrenza.

Alcuni anni fa i trattini venivano usati per separare le keyword all’interno del dominio e facilitare il posizionamento SEO nella SERP, grazie alla separazione più netta delle parole chiave che faceva capire meglio l’argomento. Ad oggi, questa pratica è caduta in disuso e molti sostengono che non sia ben vista da Google.

Scegli la giusta estensione

La scelta dell’estensione deve essere correlata agli obiettivi aziendali: se gli e-commerce prediligono il .com che ha una valenza internazionale, i siti che operano esclusivamente in Italia prediligono il .it per affermare la loro appartenenza al territorio.

Il dominio .com è sicuramente il più popolare e potresti avere difficoltà a registrare il tuo brand con questa estensione. Arrivano in soccorso molteplici nuove estensioni, sempre più specifiche, per soddisfare ogni esigenza. Che tu voglia un’estensione relativa allo shopping, tecnologia, sport o business qui troverai più di 1300 estensioni tra cui scegliere.

Acquista il dominio per più anni

Google, come gli altri motori di ricerca, sa per quanto tempo registri il tuo dominio. Acquistare il dominio solo per un anno dà l’impressione di un sito di passaggio che non acquisirà mai abbastanza autorevolezza e potrebbe per questo essere penalizzato dai motori di ricerca che prediligono siti con maggiore potenziale.
Ti consigliamo quindi di acquistare il dominio per più anni, ecco perché con noi il dominio è gratuito per il primo anno con l’acquisto di un hosting.

Proteggi il tuo brand

Sai che acquistare diverse estensioni del dominio aiuta a proteggere il tuo brand? È uno dei metodi per contrastare le violazioni del marchio online: registrando lo stesso nome dominio ma con estensioni diverse, metterai al sicuro il tuo brand e aumenterai la tua reputazione, evitando che altri se ne impossessino. Ad esempio, se hai un sito nomedominio.com, registra tutte le varianti di quel nome come nomedominio.eu o nomedominio.it.

Pensa al tuo pubblico target

Nella scelta del dominio pensa al tuo pubblico target, alla tua audience. Cosa si aspetta? Che keyword userà sui motori di ricerca? Sonda la psicologia degli utenti e utilizza Google Trends.

Ecco i nostri consigli per un dominio efficace: ora non ti resta che sceglierlo e registrarlo!

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e social media, crede fortemente nell’influenza positiva del digitale e della comunicazione nella vita quotidiana. In Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni più adatte in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT.
Articoli
Articoli correlati
Domini

DNS Hijacking: come prevenire il dirottamento del dominio

3 minuti lettura
Gli attacchi informatici rappresentano un rischio sempre maggiore che le aziende si trovano a dover fronteggiare. In particolare, gli attacchi che colpiscono…
Domini

Domini .EU ad €1.00: la promozione parte oggi!

1 minuti lettura
L’abbiamo annunciata la scorsa settimana ed è arrivata: oggi parte ufficialmente la promozione sui domini .EU: acquistali senza limiti al prezzo di…
Domini

Registra i tuoi domini .EU al prezzo di un caffè: affrettati!

1 minuti lettura
Per tutto il mese di ottobre ti proponiamo una fantastica promozione sui domini .EU: acquistali senza limiti al prezzo di €1.00/ciascuno! La…