Hai un dominio .IT? Ti regaliamo il .EU!

CMS

WordPress Multisite: gestisci più siti web da un’unica installazione

4 minuti lettura
wordpress multisite

Grazie a WordPress, realizzare un sito web oggigiorno è alla portata anche per chi non possiede competenze tecniche specifiche.

Le funzionalità e le risorse che offre la piattaforma sono innumerevoli. Tra queste, l’aggiunta di una rete di siti web in un’unica installazione, condizione possibile usufruendo di WordPress Multisite.

Che cos’è WordPress Multisite?

WordPress Multisite è una configurazione che abilita la gestione di più siti web sulla stessa installazione. Poiché i siti in una rete multisito condividono file e database principali, gli amministratori di rete possono gestire efficacemente tutti i progetti web da un account utente WordPress.

Quest’ultimo, infatti, impiega tale funzione come se fosse un network, offrendo un’interfaccia in cui poter amministrare contemporaneamente i siti web desiderati. La funzionalità risulta piuttosto vantaggiosa per quelle organizzazioni governative e universitarie che presentano una struttura gerarchica.

Caratteristiche di WordPress Multisite

Come ogni funzione, anche Multisite si identifica con specifiche caratteristiche, determinando quelli che sono i punti di forza e di criticità. Le specifiche che maggiormente sottolineano le capacità di WordPress Multisite sono: dashboard, condivisione, gestione ruoli utente e aggiornamenti.

Dashboard. Installare WordPress Multisite equivale a gestire più siti web da una singola dashboard, permettendo di ottimizzare i tempi di lavoro.

Condivisione. La stessa rete condivide un file system, un database e in genere sono variazioni dello stesso dominio. Esistono due tipi di multisito: sottodominio (sito.dominio.com) e sottodirectory (dominio.com/site). Il codice e la configurazione sono condivisi, quindi gli sviluppatori non devono preoccuparsi di codificare siti diversi individualmente se vi siano aggiornamenti o altre modifiche che possono essere apportate a tutta la rete.

Plugin e temi. Se devi cambiare il tema o installare un plugin, con WordPress Multisite puoi effettuare le operazioni in un unico step.

Gestione ruoli. Multisite introduce un nuovo ruolo utente che avrà il completo controllo dei siti web: l’amministratore di rete. Solamente quest’ultimo può assegnare ad altri i ruoli utente, in base alle preferenze, e ha la facoltà di installare plugin e temi; in questo caso, l’utente amministratore potrà solamente attivarli sul suo sito web.
Quando gli amministratori creano un’installazione multisito, diventano amministratori di rete e hanno accesso a una dashboard leggermente diversa in cui possono gestire tutti i sti web. 

Aggiornamenti. Usufruendo di una funzione che permette di gestire una rete di siti web, si potranno anche lanciare aggiornamenti nello stesso momento.

Caso d’uso

Se utilizzi Amazon negli Stati Uniti, l’esperienza sarà adeguata ai consumatori americani in generale. Quando navighi su Amazon Giappone, troverai i prezzi in yen e anche la vista dei prodotti sul marketplace seguirà le preferenze dei consumatori indiani. Questo per evidenziare che esiste un motivo per cui i siti web e le app cambiano in base al Paese.

Per le aziende che vogliono estendere il business, potrebbe quindi essere una carta da giocare la funzionalità Multisite.

I vantaggi e svantaggi di WordPress Multisite

Installare WordPress Multisite significa anzitutto risparmiare la mole di tempo che richiederebbe una gestione “individuale”. Le reti consumano anche meno spazio sul server rispetto alle installazioni separate. E, naturalmente, la condivisione di risorse, inclusi plugin e temi, è più semplice con la funzionalità multisito. 

Poiché il codice è condiviso tra tutti i siti di una rete, dovrai ponderare bene la scelta dei plugin e temi da utilizzare. Ciò deriva dal fatto che questi vengono installati sull’intera rete e non singolarmente, estendendo le funzionalità di un singolo plugin sull’intero network. Di contro, dunque, se un plugin causasse una falla di sicurezza esporrebbe a vulnerabilità tutti i siti web parte dell’istanza WordPress.

Con il Multisite puoi installare il plugin multilingua e scegliere la lingua da impostare in ciascun sito web. In generale, presta attenzione alle risorse che decidi di integrare: non tutti i plugin garantiscono compatibilità con la funzione Multisite.

L’utilizzo di un singolo database consente di archiviare i dati in un unico backup, senza dover eseguire singolarmente la copia dei dati di ogni sito. In fatto di sicurezza, è bene sottolineare che le violazioni che colpiscono un sito web della rete possono interessare anche gli altri presenti nell’istanza WordPress.

Infine, poiché tutti i progetti della rete condividono lo stesso database, una grande quantità di traffico su un sito potrebbe influire anche sulle prestazioni delle altre pagine web.

Quando utilizzare WordPress Multisite?

Se l’idea di gestire in modo accentrato più siti web ti stuzzica ma non ti convince fino in fondo, proviamo a fugare i tuoi dubbi con qualche suggerimento:

  • La funzionalità multisito può essere utilizzata per alimentare il business e raggiungere diversi mercati;
  • Se hai in progetto di amministrare non più di 3 progetti web, ti consigliamo mantenere una gestione singola.
  • Per utilizzare l’installazione Multisite occorre possedere una certa familiarità con WordPress.
  • La gestione di una rete di siti web richiede anche competenze in materia di sicurezza; accertati di avere le giuste conoscenze o di avere i giusti contatti per risolvere eventuali problematiche.
  • Se non desideri condividere spazio e database o se preferisci gestire in maniera autonoma temi e plugin, è evidente che WordPress Multisite non potrebbe fare al caso tuo.

Scegli il giusto Hosting WordPress

Se hai intenzione di lanciare il tuo progetto web e vorresti affidarti a WordPress, potresti scegliere uno dei piani Hosting di Shellrent che offrono la massima compatibilità con il CMS più utilizzato.

Avanziamo diverse soluzioni per rispondere a tutte le esigenze. Significa che se hai la necessità di creare un blog o un sito vetrina, potresti valutare le caratteristiche e le risorse che prevedono i piani Basic e Standard; per un progetto online più strutturato, invece, avrai la possibilità di scegliere i piani Business o Enterprise, ovvero le soluzioni maggiormente aderenti a siti web che richiedono elevate prestazioni.

Avatar photo
409 articoli

Note sull'autore
Marketing Assistant - Appassionata di scrittura e amante della comunicazione digitale, in Shellrent supporta le imprese nell’identificazione delle soluzioni ideali in materia di hosting, cloud e infrastrutture IT
Articoli
Articoli correlati
CMS

Perché è rischioso rimandare gli aggiornamenti di WordPress

2 minuti lettura
Ignorare gli aggiornamenti di un sito WordPress è molto rischioso. Infatti, versioni obsolete di CMS e plugin favoriscono i tentativi ostili degli…
CMS

Quali tipologie di siti web si possono creare con WordPress?

5 minuti lettura
WordPress, senza ombra di dubbio, è il software maggiormente utilizzato per lo sviluppo e la gestione dei contenuti dei siti web. Gran…
CMS

Come creare un sito con WordPress da zero

3 minuti lettura
Nel panorama dello sviluppo e gestione dei siti web, WordPress domina la scena come soluzione potente e flessibile. Le sue caratteristiche lo…